24.4 C
New York
mercoledì, Giugno 12, 2024

Buy now

Che sapore ha la carne umana?

Vi siete mai chiesti che sapore ha la carne umana? In questo articolo non intendiamo fare un’apologia del cannibalismo, ma è vero che questo argomento sgradevole solleva alcuni dubbi. Pertanto, oggi parleremo di 3 casi di personaggi cannibali, 2 dei quali assolutamente atroci, che hanno descritto il gusto della carne umana. Vuoi sapere cosa hanno detto? Queste non sono affermazioni adatte all’impressionabilità.

Cosa dicono i serial killera riguardo della carne umana?

La storia del cannibalismo umano inizia ai tempi dei Neanderthal e proseguire nei secoli fino ai giorni nostri e possiamo affermare che non è un evento così raro, in quanto non sono mancati serial killer che amavano divorare le loro vittime dopo averle assassinate. Il primo uomo cannibale di cui parleremo è William Seabrook, un romanziere americano che durante un viaggio in Africa affermò di aver assaggiato carne umana. Lo fece nel seno di una tribù che divorava i propri morti. La sua testimonianza è stata la seguente:

” Era come un vitello, non completamente sviluppato, non giovane ma non ancora un bue. Era decisamente così e non come qualsiasi altra carne che abbia mai assaggiato. Era una carne morbida, buona, senza alcun tratto definito o caratteristico come, ad esempio, quello della capra, della caccia alta o del maiale. La carne era leggermente più dura di quella del vitello di prima scelta, un po’ più fibrosa ma non troppo e sorprendentemente commestibile. L’arrosto, di cui ho tagliato e mangiato una fetta centrale, era tenero e nel colore, nella consistenza, nell’aroma e nel sapore, ha cementato la mia certezza che con tutte le carni solitamente conosciute, il vitello è l’unico a cui potrebbe essere accuratamente paragonato.”

La seguente testimonianza è quella di un detestabile assassino cannibale, il giapponese Issei Sagawa, che nel 1981 pose fine alla vita di una collega universitaria olandese, che poi divorò parzialmente per un totale di ben sette chili di carne umana. Sahawa, senza esitazione, ha dichiarato che le natiche della sua vittima gli ricordavano il sashimi, il tipico piatto giapponese composto da pesce crudo e frutti di mare tagliati e accompagnati da salsa. Secondo lo stesso Sahawa, trovò la carne particolarmente deliziosa. Terribile e molto diverso dalla testimonianza precedente, senza dubbio.

Infine, incontriamo il noto “cannibale di Rothenburg“, Armin Meiwes. Il caso di questo individuo disturbato è doppiamente scioccante, dal momento che la sua vittima si è lasciata divorare volontariamente. Secondo Armin la carne umana ha un sapore simile alla carne di maiale in agrodolce “La carne umana ha un buon sapore. Un maiale, anche se un po’ più acido e forte “, ha detto l’uomo che nel 2001 ha cucinato e mangiato un essere umano, diventando poi vegetariano una volta in carcere.carne umana

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità