19.3 C
New York
sabato, Giugno 15, 2024

Buy now

Chi erano i veri Peaky Blinders?

La serie Peaky Blinders trasmessa su Netflix, che presenta la vita di una famiglia di gangster a Birmingham, ha conquistato milioni di spettatori da tutto il mondo. La sesta e ultima stagione andata in onda da giugno. Il gruppo criminale protagonista della serie di Steven Knight,  è realmente esistito, ma i personaggi della serie sono romanzati rispetto alla realtà. Per tanto chi erano i veri Peaky Blinders?

Chi erano i veri Peaky Blinders?

La banda chiamata Peaky Blinders , che ispirò la serie di grande successo, operò nella città britannica tra il 1890 e il 1920. I membri di una delle bande criminali più brutali di quei tempi si chiamavano Henry Fowler, Ernest Bayles, Stephen McHickie e Thomas Gilbert.

Una leggenda su questa banda dice che portavano lamette da barba nei loro berretti, ma questo si è rivelato falso, poiché a quei tempi erano ancora oggetti di lusso. Invece, avevano nel loro arsenale stivali con punta di metallo, bastoni, coltelli e, occasionalmente, usavano persino un ferro.

peaky-blinders-storia
I veri Peaky Blinders

The Real Peaky Blinders

Il professore Carl Chinn, uno storico di Birmingham ha scritto un libro sulla famosa banda negli anni ’80 intitolato “The Real Peaky Blinders”, si è detto contento che la serie abbia portato alla luce la storia della sua città.

“È interessante guardare la versione stilizzata della storia. Sono lieto che una parte significativa della serie sia rappresentata da donne forti. Penso che la maggior parte degli uomini della classe operaia sia stata cresciuta da donne forti”, ha spiegato.

La loro passione per le risse era una specie di vizio, ha affermato Chinn. “Con lo scioglimento delle bande, molti di loro hanno preferito tacere sulle proprie esperienze giovanili, si vergognavano di quello che avevano fatto quando erano più giovani”.

Forse, anche per questo, molti abitanti di Birmingham interpellati da Chinn non avevano mai sentito parlare di loro e i discendenti di Billy Kimber non sapevano molto.
Nel corso delle ricerche per il suo libro, lo stesso Chinn ha scoperto casualmente che un suo bisnonno, Edward Derrick, aveva fatto parte dei Peaky Blinders, negli anni Novanta dell’Ottocento.

 “Viene descritto come un uomo violento. È stato molto difficile scriverne. Non è bello scoprire che il tuo bisnonno era solito massacrare di botte la moglie.”

Secondo la ricostruzione di Chinn, i veri peaky blinders erano teppisti di strada riuniti in piccoli gruppi che commettevano reati più o meno gravi e facevano della violenza la loro unica arma. Questi gruppi inizialmente nacquero come risposta alla polizia cittadina che aveva proibito gli sport violenti e le scommesse clandestine a essi legate. 

Curiosità su Peaky Blinders:

  • Il personaggio principale Tommy Shelby non ha controparti nella vera storia della temuta gang di gangster Peaky Blinders. È stato inventato dal regista per dare un colore romantico alla serie;
  • Nella storia vera, quasi tutti i membri della banda erano molto giovani e alcuni non avevano nemmeno 14 anni. Inoltre, in realtà, i Peaky Blinders non avevano aspirazioni politiche come Thomas Shelby, il personaggio principale dello show.
  • L’unico leader della malavita britannica a Birmingham in quel momento che avrebbe potuto ispirare i produttori della serie avrebbe potuto essere Billy Kimber. Si tratta di un disertore dell’esercito britannico durante la Prima Guerra Mondiale che, tornato nel luogo natale, assume la guida della banda e la trasforma in un temibile gruppo capace di annientare tutti i suoi nemici;
  • Ci sono testimonianze di quell’epoca che i famosi berretti, tipici di quei tempi, indossati dai membri delle gang non avevano mai lame cucite fino all’orlo. La spiegazione è quanto più semplice possibile: il prezzo di una lametta era piuttosto alto e l’investimento non era giustificato;
  • Dopo che la serie ha iniziato ad avere successo, sono apparse anche le foto dei veri Peaky Blinders, la maggior parte delle quali scattate alla stazione di polizia, dopo che i membri della banda sono stati arrestati;
  • Peaky Blinders è stato girato principalmente a Liverpool, non a Birmingham. Nel corso di sei stagioni, il cast e la troupe hanno fumato circa 20.000 sigarette durante le riprese;
  • Helen McCrory, che interpreta la zia Polly, ha imparato il suo accento di Birmingham guardando Ozzy Osbourne.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità