30.8 C
New York
sabato, Giugno 22, 2024

Buy now

Come nascono i moscerini?

Con l’arrivo della stagione calda, possiamo facilmente rischiare di trovarci dei moscerini in casa. A volte sembrano spuntare dal nulla, altre volte invadono le nostre stanze per ovvie ragioni… Ovvie, perchè come sappiamo, sono attratti da odore e cibo. Infatti, li vedete svolazzare soprattutto in cucina e nel bagno. Questi insetti appartengono a diverse specie di Ditteri. Non sono mosche neonatali, ma insetti adulti di diverse specie, con un proprio ciclo biologico e le proprie abitudini. Ma la domanda è… Come nascono i moscerini?

I moscerini possono svilupparsi in qualsiasi momento dell’anno, ma appaiono soprattutto in autunno. Questo perché i frutti caduti dagli alberi, si decompongono, e creano una maggior densità di zucchero all’interno, che attira più velocemente questi animaletti. Si trovano in presenza massiccia, nei siti industriali, dove la frutta fermenta o viene lavorata, così come nelle cucine.

Infatti, la specie più diffusa è la Drosophila melanogaster, più conosciuta come moscerino della frutta. I moscerini sono di piccole dimensioni (non più di 3-4 mm), hanno zampe allungate e una buona capacità di volo. Alcune specie sono predatrici di altri insetti (parassiti delle piante), altre hanno pungiglioni (Simulides e Ceratopogonidae) e provocano punture attaccando persone, animali e piante.

I moscerini sono attratti da frutti maturi o marci, piante, e sostanze organiche in fermentazione. Qui le femmine depongono le uova da cui si sviluppano le larve che, dopo diverse mutazioni, si trasformano in pupe e poi, in adulti. Le uova possono essere deposte, a seconda della specie, in acqua o sul terreno.

Non intervenendo efficacemente, possiamo ritrovarci in casa uno sciame insopportabile di moscerini. Come allontanarli o eliminarli?

Come sbarazzarsi dei moscerini

Il ciclo di vita di un moscerino è di circa 2/3 settimane: si riproducono solo una volta nella vita, ma il loro potenziale riproduttivo è considerevole.
Quindi il loro numero può aumentare molto e in breve tempo. Vediamo i moscerini svolazzare sulle finestre, in cucina o in bagno, ma possono anche infestare i giardini o apparire intorno ai bidoni della spazzatura e diffondersi ovunque.

Generalmente, sono le aree poco pulite che attirano i moscerini, le bevande zuccherate e gli alimenti maturi. Per evitare un’invasione di questi insetti fastidiosi, dobbiamo mantenere gli ambienti puliti. Come anche per altri insetti, anche l’anidride carbonica e le secrezioni emesse da persone e animali, li attirano.

I rimedi naturali sono sufficienti a tenerli lontani dalle nostre case? O dobbiamo ricorrere a metodi più drastici, in grado di eliminarli definitivamente?
Nella maggior parte dei casi le mosche domestiche non pungono, ma possono trasportare microrganismi patogeni, nelle aree in cui si accumulano rifiuti. Spesso, purtroppo, i rimedi casalinghi sono inefficaci.

Tuttavia, è possibile agire per contrastarli con prodotti specifici, semplici da usare. Il consiglio è di agire rapidamente con insetticidi e lampade che li attraggono, e li uccidono.

Strategie di prevenzione

Ci sono alcune buone abitudini che possono aiutarci a prevenire le infestazioni di moscerini:

  • Non accumulare rifiuti (soprattutto umidi) e pulire il secchio della spazzatura regolarmente, con bicarbonato di sodio dopo averlo svuotato;
  • Evitare l’acqua stagnante;
  • Fare pulizia completa in casa, soprattutto in cucina;
  • Versare acqua bollente e aceto nelle tubazioni per impedire ai moscerini di infiltrarsi nei tubi di scarico;
  • Evitare di lasciare in mostra la frutta matura, sui mobili e in cucina, poichè attira i moscerini più di ogni altra cosa. È meglio conservarla in frigorifero o in un luogo chiuso.

Grazie per aver letto con noi “Come nascono i moscerini?”

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità