23.4 C
New York
venerdì, Luglio 19, 2024

Buy now

Come si crea una trappola per zanzare?

Tra ronzii e punture, le zanzare si divertono a disturbare le nostre piacevoli notti estive. Per prevenire il loro arrivo, usare un insetticida che potrebbe danneggiare altre specie animali, non è così utile come potremmo pensare. Inoltre, un uso improprio di insetticida, può rendere tossica l’aria che respiriamo. Creando una trappola ecologica, ma super funzionale, caccerete questo indesiderabile insetto più facilmente che mai. Ma come si crea una trappola per zanzare?

Prima di rivelarvi le migliori trappole per zanzare, però, dovete sapere che…

…Tra le zanzare, solo le femmine pungono, e lo fanno per nutrire le loro uova. Attratte dai nostri odori, piantano il loro “ago” fino in una vena o un capillare e, allo stesso tempo, producono una saliva che impedisce la coagulazione del sangue. È proprio questa saliva che genera arrossamento, prurito e bolle più o meno grandi, che talvolta, possono anche essere pericolose.

Di seguito sono riportati i metodi naturali e facili da utilizzare, per combattere questi insetti pungenti.

Trappole per zanzare

Una trappola con una bottiglia

Le zanzare sono principalmente attratte dal rilascio di anidride carbonica (CO2) emessa dalla respirazione e/o dal sudore. In grado di rilevare questi “scarichi” a quasi 50 metri, questi insetti bramano le persone con CO2, più degli altri. Quindi, produrre una soluzione che diffonde anidride carbonica e metterla in un contenitore, è molto utile per intrappolare l’insetto. A tal fine, occorre munirsi di:

  • 50 g di zucchero di canna (il bianco è molto meno efficace per questa trappola);
  • 1 g di lievito per panificazione (lievito di birra è preferibile);
  • 200 ml di acqua tiepida;
  • 1 bottiglia di plastica vuota;
  • 1 foglio di carta nera;
  • Nastro adesivo.

Iniziate tagliando la bottiglia di plastica a metà, in modo che la parte superiore formi un imbuto. Versare l’acqua tiepida e lo zucchero sul fondo della bottiglia e mescolare fino a ottenere una sorta di sciroppo. Quindi lasciare raffreddare per diversi minuti. Cospargere la miscela con il lievito senza mescolare con il liquido. Capovolgere il collo della bottiglia sulla parte contenente la preparazione con il collo ben immerso nel composto.

Utilizzando il nastro adesivo, posizionare il foglio di carta nero intorno alla bottiglia. Mettere il contenitore in un luogo in cui non si muoverà, per evitare la miscelazione del lievito con l’acqua. Lasciare fermentare la soluzione per circa 2 settimane in modo che produca CO2. La trappola ha una durata di circa 2 settimane, quindi sarà necessario rinnovarla per averla subito pronta.

Una trappola con un foglio di carta

Per questo metodo, che richiede solo qualche minuto, è sufficiente munirsi di:

  • 1 foglio di carta A4;
  • 5 cucchiai di zucchero;
  • 3 cucchiai di miele;
  • Un po’ d’acqua;
  • Uno stuzzicadenti;
  • Un po’ di spago.

Cuocere lo zucchero, il miele e l’acqua in un pentolino a fuoco molto basso, per 6 minuti. Tagliare il foglio di carta in 3 in lunghezza e “inzuppare” le strisce con la miscela. Forare i pezzi di carta con uno stuzzicadenti e inserire lo spago nei piccoli fori, per appenderle vicino alle finestre. Alleviate dalla soluzione zuccherata, le zanzare la gusteranno e vi rimarranno incollate.

Grazie per aver letto con noi “Come si crea una trappola per zanzare?”

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità