23.1 C
New York
sabato, Giugno 15, 2024

Buy now

Cos’è un acchiappasogni?

Forse hai nella tua casa, o hai visto in quella di qualcun altro, un elemento curioso che pende dalle testate dei letti o delle culle. Sono chiamati acchiappasogni. Sono oggetti delicati realizzati a mano e consistono in un cerchio intrecciato di corde, all’interno dei quale le sottili corde ricordano molto una ragnatela. Nella parte inferiore hanno diverse piume che pendono, svolazzanti al ritmo del vento o di quei sogni perduti che spesso dimentichiamo proprio quando apriamo gli occhi. I loro colori e combinazioni possono anche fornire un dettaglio decorativo per il quale molte persone li apprezzano, senza conoscere la loro vera origine.

A cosa servono?

acchiappasogni lettoMa, al di là di quanto possano essere colorati, quando parliamo di un acchiappasogni ci riferiamo a un curioso amuleto che ha la capacità di filtrare i nostri incubi, portarci fortuna e catturare nelle sue reti tutto il negativo che, a volte, ci circonda. Magia, tradizione e curiosità confinavano con questi oggetti attraenti che vediamo così comunemente nei negozi e nei mercati. L’origine degli acchiappasogni avviene nel profondo del Nord America, e da lì è riuscita a diffondersi in molti paesi, guadagnando una popolarità che cresce solo.

Se sei incoraggiato ad aggiungere uno di questi amuleti alla tua casa, è importante che tu sappia che dovresti sempre appenderli sopra al letto. Il loro obiettivo è proteggerci da incubi o visioni malvagie. Gli Cheyenne, popolo a cui è attribuita l’origine degli acchiappasogni, vedevano in questi oggetti un modo per filtrare i sogni, così facendo i “sogni buoni” attraversavano il centro della rete fino alla persona addormentata mentre i “brutti sogni” rimanevano catturati dalle maglie e svanivano con i primi raggi di luce dell’alba.

Ora, nella leggenda degli acchiappasogni non tutti i loro significati sono uguali. Per il popolo Lakota, la magia di questi amuleti agisce al contrario. Cioè, gli incubi passerebbero attraverso la rete e i bei sogni rimarrebbero intrappolati nei fili per scivolare alle piume e, in seguito, alla persona che dorme. Come puoi vedere, sebbene lo scopo sia praticamente lo stesso, il modo per realizzare questi sogni positivi sembra avere meccanismi diversi a seconda della città in cui ci troviamo.

L’origine degli acchiappasogni

porta fortunaSi dice che questi suggestivi “ricettacoli” chiamati acchiappasogni  abbiano avuto origine nel popolo nativo americano degli Ojibway, intorno agli anni ’60. Ricorda che gli Ojibwa sono uno dei più grandi popoli nativi del Nord America, quasi quanto i Cheyenne o i Navajo. Possiamo trovarli sia nella zona dell’Ontario, in Canada, sia nel Wisconsin o nel Minnesota.

Per gli Ojibwa, gli acchiappasogni erano quasi il loro simbolo di identità. Erano fatti in un modo molto semplice: legando fili di fibra di ortica attorno a un anello circolare o a forma di lacrima, in modo che fossero come una specie di ragnatela. Sono stati fatti a mano con legno di salice e dovrebbero avere un diametro di circa nove centimetri, di solito rosso.

Le critiche agli “acchiappasogni” erano principalmente basate sul fatto che venivano venduti senza che le persone sapessero molto bene come funzionavano o quale fosse il loro significato. Le persone li hanno comprati senza essere chiari cosa fosse un acchiappasogni o come potrebbe migliorare il loro riposo. Piuttosto, hanno dato priorità ai motivi estetici, ai loro colori attraenti, ai loro fili o alla maggiore o minore qualità dei loro materiali. Ma, nonostante le critiche, gli acchiappasogni sono stati commercializzati in modo massiccio in tutto il mondo. Il fenomeno era inarrestabile anche con il disagio di alcuni gruppi di nativi americani.

La leggenda degli acchiappasogni

Abbiamo già visto che l’origine degli acchiappasogni si trova nella tribù degli Ojibwa, ma qual è la vera leggenda dietro questi peculiari amuleti? Per i creatori nativi di acchiappasogni, questo oggetto racconta la storia di una donna ragno. Il suo nome era Asibikaashi, una donna incaricata di vegliare su ogni bambino e persona in questo mondo. Ma a volte era difficile raggiungere ogni creatura, quindi un modo per ottenere la magia protettiva per raggiungere qualsiasi essere nel mondo, è quello di creare un “cacciatore di sogni” per catturare quegli incubi, quei brutti sogni che sono appesi e che l’alba fa sempre sparire con la sua luce rinnovata.

acchiappasogni

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità