24.4 C
New York
giovedì, Giugno 13, 2024

Buy now

Dove si trovano le “Colline di Cioccolato”?

Le Chocolate Hills, cioè Colline di Cioccolato, sono la più importante e ammirata attrazione naturale dell’isola di Bohol nelle Filippine. Viste da lontano, le formazioni geologiche sembrano enormi tumuli di cioccolato e richiamano ogni anno migliaia di visitatori, incuriositi dal loro fenomeno. Come si sono formate e come si arriva a visitarle?

Le Chocolate Hills, uno spettacolo impressionante della natura

colline di cioccoaltoDa un punto di vista scientifico, le Chocolate Hills dell’isola di Bohol nell’arcipelago filippino sono una grande formazione geologica che consiste di circa 1.260 colline. In effetti, i geologi ritengono che il loro numero effettivo superi le 1.770 colline, il resto delle quali sono ancora nascoste dalle giungle. Si estendono su oltre 50 chilometri quadrati. Per quanto riguarda il nome, deriva dalla loro conformazione.

Le colline di cioccolato, “tsokolateng burol” in tagalog, sono così chiamate grazie al cambiamento di colori dell’erba. Quando il paese passa dal suo solito stato tropicale a una stagione secca, il colore delle colline cambia radicalmente dal verde al marrone cioccolato. Secondo la gente del posto e i geografi, queste colline, quando diventano marroni, assomigliano a pezzi di cioccolato.

Come si sono formate queste colline?

collineLe Chocolate Hills sono, infatti, formazioni di origine calcarea ricoperte di terra, con altezze che vanno dai 30 ai 120 metri rispetto alle pianure circostanti. La vegetazione è costituita in gran parte da specie erbacee locali, che appartengono ai generi Saccharum spontaneum, Imperata cylindrica o Asteraceae.

Queste colline coniche, che sono separate da pianure pianeggianti, contengono numerose grotte e sorgenti, simili ad altre rocce calcaree trovate in Slovenia, Croazia, Porto Rico o Cuba. I geologi ritengono che la loro formazione sia iniziata alla fine del Pliocene e all’inizio del Pleistocene.

La forma di rilievo è caratteristica di alcuni paesaggi carsici, cioè derivante da una combinazione della dissoluzione della roccia per effetto della pioggia, delle acque superficiali e sotterranee. Inizialmente i componenti che la formano si sono depositati in mare accumulando gli scheletri calcarei degli organismi marini (coralli, molluschi, alghe), e successivamente, durante il Pliocene, circa cinque milioni di anni fa, la roccia calcarea si è fratturata e sollevata sopra il livello del mare a causa di processi tettonici.

“La forma unica del terreno conosciuta come le colline di cioccolato di Bohol si è formata secoli fa dall’aumento dei depositi di corallo e dall’azione dell’acqua piovana e dell’erosione. Le colline erbose erano una volta barriere coralline che apparivano nel mare in massicci cambiamenti geologici. Il vento e l’acqua durano centinaia di migliaia di anni.”, recita la scritta su una targa di bronzo nella vicina città di Carmen.

Come arrivare alle Chocolate Hills?

collineSe vuoi visitare le colonne, devi prendere un trasporto pubblico in direzione di Carmen City, con una fermata a. L’ingresso è molto ben segnalato, ma tieni presente che puoi solo ammirarle, perché è vietato scalare queste colline. Dovrai accontentarti del ponte di osservazione situato all’ingresso delle famose Chocolate Hills.

Queste colline sono già diventate il marchio nazionale delle Filippine, appaiono sulla bandiera della provincia e simboleggiano, allo stesso tempo, la ricchezza e la varietà dell’ambiente naturale dell’isola-provincia. Allo stesso tempo, è stato dichiarato il terzo monumento geologico delle Filippine e proposto per l’inclusione nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Le leggende che spiegano l’origine delle colline

Oltre alla spiegazione scientifica, esistono anche due leggende che raccontano l’origine delle Colline di Cioccolato. La prima narra che queste colline si sono formate in seguito ad un litigio tra due giganti, si dice che i due si lanciarono pietre e sabba a vicenda fino alla creazione dei rilievi che vediamo oggi. La seconda leggenda invece ha come protagonista sempre un gigante, chiamato Arogo che era innamorato di  Aloya. Quando la sua amata morì, Arogo pianse tantissimo e le sue lacrime si trasformarono nelle colline di cioccolato. 

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità