24.4 C
New York
mercoledì, Giugno 12, 2024

Buy now

I ricci nascono con le spine?

I ricci terrestri sono piccoli mammiferi, che raggiungono a malapena i 30 centimetri di lunghezza. La loro caratteristica principale sono le spine sulla schiena, che usano come strumento difensivo contro i predatori. C’è chi crede che le spine dei ricci di terra siano tossiche, ma in realtà questo non è vero. Sono peli cavi pieni di cheratina, una sostanza che consente loro di rimanere forti e rigidi.

Aspetto del riccio

riccioL’aspetto del riccio è caratterizzato dalle spine che coprono la parte dorsale del suo corpo. Questi aghi sono lunghi e affilati, formati da cheratina e possono essere lunghi dai 10 ai 20 cm.  Il loro corpo ha una lunghezza fino a 33 cm e un peso compreso tra 800 grammi e 1,2 chilogrammi, a seconda della specie. Gli arti del riccio sono forti, quelli posteriori sono più grandi e muscolosi di quelli anteriori. La testa del riccio è piccola con un muso appuntito. Il riccio ha una vista molto buona e un senso dell’udito molto sviluppato.

Le spine appuntite non proteggono il riccio dal freddo, quindi il riccio va in letargo in inverno a partire da ottobre e si sveglia in primavera, ad aprile. La preparazione per il letargo inizia nei ricci dalla metà dell’estate, quando iniziano ad accumulare grasso e raggiungono un peso medio di 1 chilogrammo. Quando escono dal letargo, in primavera, i ricci hanno un peso di circa 300 grammi.

I ricci sono mammiferi e danno alla luce prole viva. Si riproducono nella stagione calda, cioè da maggio ad agosto. Il periodo di gestazione dura 35-55 giorni. Di solito nascono tra i 2 e i 9 cuccioli. Alla nascita, i cuccioli di riccio sono ciechi, sordi e hanno circa 100 spine bianche e molto morbide.

Le spine dei ricci

ricciI ricci hanno tra le 5.000 e le 7.000 spine sulla loro schienale. Durante la loro giovinezza, possono fare il cambio delle spine. Ci sono diversi motivi per cui i ricci possono perdere “spine” in età adulta e lo stress è uno dei più comuni.

È di particolare interesse conoscere il modo in cui questi animali fanno uso delle spine. Quando rilevano che un predatore si sta avvicinando, quello che fanno è arrotolare fino a quando non diventano una palla completamente coperta di punte per spaventare il nemico. I ricci terrestri che vivono nel deserto, invece, si mettono in posizione di attacco e aspettano che le spine facciano un effetto deterrente.

Cosa mangiano i ricci?

Il riccio si nutre principalmente di invertebrati: lombrichi, lumache e insetti, ma anche piccoli vertebrati come rane, roditori, piccole lucertole, serpenti e persino vipere. La razione giornaliera di cibo del riccio è di 150 grammi. Il problema più grande con l’alimentazione dei ricci è la primavera, quando escono dal letargo, ma non hanno ancora a disposizione gli insetti o i lombrichi necessari. ricci

Curiosità sui ricci:

  • Il riccio ha una forte immunità al veleno di vipera, il che non significa che in certe occasioni il morso del rettile non possa porre fine alla sua vita. La sua resistenza al veleno di serpente è tra 35 e 45 volte superiore a quella di una cavia ed è in grado di tollerare dosi di arsenico che potrebbero uccidere 25 persone;
  • È sorprendente, ma in molti scontri in natura tra il riccio e la vipera, il vincitore è il riccio. La tecnica di quest’ultimo consiste nella continua irritazione della vipera in modo che colpisca la sua armatura così tante volte che finisca gravemente ferita. Quando la vipera è molto debole, il riccio la attacca;
  • Il riccio è un animale notturno che trascorre la maggior parte della sua giornata dormendo.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità