32.2 C
New York
sabato, Giugno 22, 2024

Buy now

Perché si consiglia di non ricongelare il cibo?

I prodotti surgelati non devono essere scongelati e rimessi in congelatore, indipendentemente dal tipo di alimento, che sia pizza, carne o verdure. Molte volte, sulla confezione dei prodotti a base di carne congelata è scritta la raccomandazione di non ricongelare il prodotto. Questo significa che, una volta scongelata, la carne non deve essere ricongelata in alcun modo. Ecco la spiegazione e perché è bene tenere a mente questa raccomandazione e non ricongelare il cibo?

Congelare gli alimenti è una delle pratiche che ha portato allo sviluppo della società moderna. Il congelamento del cibo è il modo più semplice per mantenerlo fresco per lungo tempo e conservarlo.

Si sconsiglia di non ricongelare il cibo per due motivi:

1. Possono mettere a rischio la nostra salute. Congelando il cibo, i batteri su di esso non muoiono (soprattutto sulla carne e sulla verdura) ma entrano solo in uno stato di letargia, che non consente più loro di moltiplicarsi. Scongelando gli alimenti, i batteri si svegliano e ricominciano a moltiplicarsi. Se lo scongelamento avviene a temperatura ambiente, i batteri si moltiplicheranno più velocemente. Per questo motivo si consiglia di effettuare lo scongelamento in frigorifero.

Pertanto, se il cibo viene consumato subito, i batteri rimangono limitati, se invece viene ricongelato e scongelato più volte, ad ogni passaggio la moltiplicazione dei batteri parte da un numero base sempre maggiore, la qualità igienica del prodotto diminuisce e c’è il rischio di contaminazione. Tra i batteri che si possono trovare sulla superficie della carne ci sono: Staphylococcus aureus, Clostridium perfringens e Clostridium botulinum.

2. La qualità della carne diminuisce ad ogni ricongelamento. L’altro problema riguarda il valore nutritivo dei cibi congelati: se carne e verdure vengono surgelate lentamente, come per esempio nei frigoriferi di casa, si possono formare grossi cristalli di ghiaccio che rompono la struttura delle cellule degli alimenti. Per esempio durante lo scongelamento della carne i grandi cristalli di ghiaccio, distruggono le pareti delle fibre muscolari. La carne perde mola acqua, allo stesso tempo durante lo scongelamento vengono rilasciati anche sali che rendono le fibre muscolari più corte e piene. Pertanto, dopo il processo di ricongelamento, la carne diventerà carnosa e insapore. Inoltre, attraverso una maggiore perdita di acqua, si perderà anche la qualità nutrizionale della carne.

congelamento verdure

Cosa non dovremmo mai congelare?

Esistono alimenti che subiscono notevoli alterazioni durante il periodo di congelamento, sia nella consistenza che nel gusto, e diventano immangiabili. In generale, i prodotti che non possono essere congelati in nessun caso sono uova sode con guscio (ma sbattute in un contenitore), la panna acida, le verdure che verranno consumate crude, yogurt o maionese si separeranno quando scongelati, così come i cibi preparati con la gelatina, cibi fritti e altri con alto contenuto di grassi. Lo stesso discorso vale anche per i formaggi a pasta molle e per le banane.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità