23.4 C
New York
venerdì, Luglio 19, 2024

Buy now

Qual è stato il primo alfabeto del mondo?

A scuola tutti abbiamo imparato che l’alfabeto rappresenta la totalità delle lettere, che sono poste in un ordine convenzionale, che rappresenta i suoni base di una lingua. L’alfabeto è una parola greca e deriva dalle prime due lettere greche alfa (α) e beta (β).

Da dove e quando è arrivato il primo alfabeto?

Per rispondere alla domanda su quando e dove è apparso il primo alfabeto, dobbiamo seguire la sua evoluzione storica.
Prima dell’invenzione dell’alfabeto, i primi modi di scrittura erano basati su simboli pittografici, noti come geroglifici o segni cuneiformi, che venivano prodotti premendo con l’ago sull’argilla morbida o incidendolo nella pietra. I più antichi testi scritti contengono pittogrammi, “scrittura per immagini”, che rappresentano immagini di oggetti riconoscibili. Poiché erano necessari molti simboli per identificare ogni parola, la scrittura era molto complicata ed era conosciuta solo da un gruppo limitato di scribi.

La realizzazione del primo alfabeto risale alla civiltà fenicia. Inizialmente fu ideato per poter registrare gli acquisti e le vendite, con lo sviluppo del commercio e dell’agricoltura, sorse la necessità di una scrittura più semplice. Nella metà del II millennio a.C , i popoli semitici della Siria e della Palestina, idearono l’uso delle lettere e associarono a ciascuna di esse un segno grafico derivato dai geroglifici egizi.

Alfabeto fenicio

I Fenici adottarono una scrittura basata su 22 segni, facili da memorizzare. Formato solamente da consonanti, si diffuse nel Mediterraneo grazie ai mercanti fenici.

Intorno al 750 a.C l’alfabeto fenicio si diffuse in Grecia, dove venne migliorato aggiungendo le vocali grazie ad alcuni segni prelevati dalla scrittura aramaica.  Con il loro aiuto, il testo poteva essere letto e pronunciato senza difficoltà. Il nuovo sistema di scrittura fu di grande importanza in tutto il mondo, cessando di essere patrimonio esclusivo di una classe ristretta di esperti, ma accessibile ormai a tutti.

 

 

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità