25.6 C
New York
domenica, Giugno 23, 2024

Buy now

Quali sono gli alimenti senza iodio?

Per le persone che seguono una dieta a basso contenuto di iodio, ci sono alcuni alimenti privi di iodio che si consiglia di consumare. D’altra parte, queste persone dovrebbero evitare alcuni alimenti estremamente ricchi di iodio. Ma cos’è lo iodio e quali sono gli alimenti che non lo contengono?

Cos’è lo iodio?

Lo iodio è un oligoelemento di cui il corpo ha bisogno per produrre ormoni tiroidei, che aiutano a mantenere sane le cellule e il tasso metabolico. La maggior parte delle persone ottiene iodio da pesce, frutti di mare, latticini, sale iodato e colorante alimentare rosso. Una dieta a basso contenuto di iodio o senza iodio può essere necessaria per le persone che seguono determinate procedure mediche e per le persone con intolleranza o allergia allo iodio. Possiamo trovare lo iodio anche negli alimenti vegetali come i cereali, ma i livelli variano a seconda della quantità di iodio nel terreno in cui vengono coltivate le piante.

Gli adulti hanno bisogno di 140 microgrammi (μg) di iodio al giorno. La maggior parte delle persone dovrebbe essere in grado di ottenere tutto lo iodio necessario tramite una dieta varia ed equilibrata. Se segui una dieta vegetariana rigorosa e non mangi pesce, il medico può raccomandare un integratore di iodio.

Cosa succede se si consuma troppo iodio?

Assunzione di alte dosi di iodio per lunghi periodi di tempo potrebbe cambiare il modo in cui funziona la ghiandola tiroidea. Questo può portare a una vasta gamma di sintomi diversi, come l’aumento di peso. Se si prendono integratori di iodio, non bisogna prenderne troppo, in quanto questo potrebbe essere dannoso per l’organismo. È improbabile che l’assunzione di 0.5 mg o meno al giorno di integratori di iodio causerà alcun danno. Ma dovresti essere in grado di ottenere tutto lo iodio di cui hai bisogno attraverso una dieta varia ed equilibrata come specificato precedentemente.ipotiroidismo

Chi dovrebbe mangiare cibi poveri di iodio?

Una dieta a basso contenuto di iodio è prescritta prima dei test diagnostici per catturare lo iodio radioattivo (RAIU) e prima dei trattamenti con iodio radioattivo. Il test RAIU è una scansione di imaging utilizzata per verificare la salute della tiroide. Il trattamento con iodio radioattivo (RAI) è usato per trattare le malattie della tiroide come l’ipertiroidismo, la malattia di Graves e il cancro alla tiroide.

La dieta a basso contenuto di iodio è una dieta speciale che limita la quantità di iodio che è possibile consumare attraverso cibi e bevande. Lo iodio è un oligoelemento o elemento che si trova in alcuni alimenti, in alcuni tipi di sale e negli integratori alimentari. Non si trova naturalmente nel corpo, quindi deve provenire da questi alimenti o integratori.

La ghiandola tiroidea utilizza iodio alimentare per produrre ormoni tiroidei che regolano il metabolismo. Le cellule tiroidee sono uniche perché sono le uniche cellule del corpo che assorbono lo iodio. Troppo poco o troppo iodio può causare o aggravare la malattia della tiroide.
alimenti iodio

Quali sono gli alimenti senza iodio?

  • Alimenti proteici

Gli alimenti proteici che non contengono iodio includono albume d’uovo, carne fresca che non sia stata trattata o lavorata, selvaggina e carne di pollame fresca. Le fonti vegetali di proteine prive di iodio includono noci non salate e burro di arachidi, lenticchie e fagioli. Pesce, frutti di mare o latticini non sono ammessi in una dieta senza iodio.

  • Alimenti con carboidrati

Pasta non salata, riso e matzo vanno bene in una dieta priva di iodio. Il pane fatto in casa fatto con sale senza impedimenti che non contiene burro o margarina è anche senza iodio. La maggior parte del sale utilizzato negli alimenti preparati commercialmente è iodato, quindi è meglio acquistare cereali, biscotti e pane senza sale / senza sodio.

  • Frutta e verdura

La maggior parte della frutta e verdura fresca o congelata e dei loro succhi non contengono iodio. Le eccezioni sono spinaci, broccoli, rabarbaro, ciliegie al maraschino e bucce di patate. I frutti in scatola come pesche, pere e ananas vanno bene, ma evita le verdure in scatola e surgelate con l’aggiunta di sale, poiché contengono iodio.

  • Bevande

Bevande analcoliche, caffè e tè fatti con acqua distillata, latte di noci, latte di riso, frullati senza latte, birra, vino e liquore vanno tutti bene in una dieta senza iodio. Non aggiungere panna o latte al caffè o al tè, poiché contengono iodio.

  • Altri alimenti senza iodio

Altri alimenti senza iodio sono la margarina senza latte e sale, olio vegetale, zucchero, cacao in polvere, marshmallow, cioccolato fondente, sorbetto, gelatina semplice, uvetta e caramelle dure.alimenti senza iodio

Alimenti che dovrebbero essere evitati in una dieta a basso contenuto di iodio:

  • Frutti di mare e prodotti ittici: tutto il pesce, crostacei, tutto il pesce in scatola (compreso il tonno in scatola), alghe, tutto il sushi e tutti gli alimenti a base di zuppa di pesce.
  • Tutte le carni lavorate o conservate: tra cui salsicce, pancetta, hot dog, carni affumicate, salumi, carne in scatola, pollame in scatola e molto altro. Tutti gli organi, compresi il fegato, il cuore e altri.
  • Uova: uova intere o tuorli d’uovo (gli albumi sono buoni).
  • Alcuni tipi di frutta e verdura: compresi fagioli e lenticchie in scatola, piselli freschi o secchi, congelati, purè di patate istantaneo, zuppe in scatola con fagioli o lenticchie, alghe, rabarbaro e ciliegie al maraschino.
  • Alimenti a base di soia: tra cui tofu, fagioli edamame, salsa di soia, carne a base di soia e molto altro.
  • Latticini: tutti, compresi i latticini come yogurt, formaggio, latte (più di 30 ml al giorno), burro, panna acida e molto altro.
  • Pasticceria: compresi i dolci commerciali e i dolci fatti in casa contenenti prodotti lattiero-caseari come latte e burro.
  • Dolci: tutti i dolci a base di latticini, come cioccolato, pasticcini del mestiere, budino e melassa nera.
  • Spezie e creme spalmabili: compresi tutti i burri di noci (escluse le varietà non salate), salse grattugiate o piccanti, salse di origine asiatica, come salsa di ostriche, pesce e salsa di soia.
  • Snack: comprese tutte le noci salate, alimenti trasformati per snack come patatine e salatini.
  • Spezie: tra cui sale da cucina iodato, miscele di spezie con sale iodato, sali alternativi, salse contenenti latte o burro, cubetti da zuppa, mix di verdure e altre basi di zuppa e molto altro.
  • Alcuni integratori: tra cui integratori vitaminici e minerali contenenti iodio, sciroppi per la tosse con colorante rosso no. 3, tutti gli integratori alimentari contenenti iodio e integratori a base di erbe.
  • Bevande: tra cui latte, latte di soia e punch alla frutta, o bevande commerciali contenenti colorante rosso No. 3.
  • Alcuni additivi: tutti gli alimenti contenenti colorante rosso no. 3, carragenina, agar-agar, algina e alginati.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità