25.6 C
New York
domenica, Giugno 23, 2024

Buy now

Quali sono i segreti per combattere il caldo afoso?

In estate, le temperature, a volte davvero elevate, possono danneggiare il nostro organismo. Se il nostro corpo sa difendersi naturalmente, esistono anche modi semplici per sopportare meglio il calore ed evitare, così, il “surriscaldamento”. Il professor Jean-Louis San Marco, professore di medicina all’Università di Aix-Marseille, ci ricorda delle buone abitudini da adottare. “Non sono le alte temperature, propriamente dette, che possono essere pericolose per l’organismo, ma piuttosto la differenza di temperatura rispetto a le zone di comfort a cui ogni individuo è abituato“, spiega il professore. Fortunatamente, la natura è ben fatta poiché l’uomo è dotato di un sistema di refrigerazione naturale chiamato Omeotermia. Indipendentemente dalla temperatura esterna, il nostro corpo mantiene una temperatura costante (37 ºC). È in grado di produrre calore quando ne ha bisogno ed elimina l’eccesso, grazie alla traspirazione. Ora che siamo in estate… Quali sono i segreti per combattere il caldo afoso?

La sudorazione richiede molta energia e acqua. Ecco alcuni trucchi da conoscere, per non stancarsi troppo in estate, evitare il colpo di calore e soprattutto, sopportare meglio il caldo quotidiano:

Quali sono i segreti per combattere il caldo afoso?

Le buone abitudini per combattere il caldo afoso

1- Bere molta acqua

Non si ripeterà mai abbastanza: la prima cosa da fare quando fa molto caldo, è bere molta acqua per evitare la disidratazione. “Questo consiglio riguarda i bambini, gli adolescenti, gli adulti giovani o meno giovani, che non hanno malattie gravi che possono compromettere il loro equilibrio idrico o l’energia di cui possono disporre“, afferma il Prof. San Marco. Il sudore che si innesca automaticamente in caso di caldo intenso, richiede molta acqua.

Ai due litri giornalieri, occorre aggiungere un litro d’acqua per ora, passata esposta al caldo. L’ideale è bere in piccole quantità, durante tutta la giornata, e soprattutto non aspettare la sensazione di sete, che è già un segno di disidratazione! Bisogna evitare di bere alcol, che favorisce la disidratazione, ma anche bevande ad alto contenuto di caffeina (caffè, tè) e bevande molto dolci (bibite) che aumentano la secrezione di urina.

Quali sono i segreti per combattere il caldo afoso?

2- Stare al fresco

Evitare di uscire tra le 12:00 e le 16:00, raccomanda l’assicurazione sanitaria. La mattina, arieggiare l’ambiente quando l’aria è ancora fresca e, durante il giorno, tenere le persiane chiuse e, se possibile, cercare di stare vicino a un ventilatore o sistemarsi nella stanza della casa meno calda.
Se possedete un condizionatore, trascorrere almeno 2 o 3 ore nella stanza in cui è installato l’apparecchio. Se all’aperto, preferire i luoghi all’ombra e indossare un cappello. “Cercate luoghi freschi, come musei, cinema, generalmente con aria condizionata“.

3- Mangiare leggero

Evitare piatti pesanti da digerire. Il dispendio energetico innescato dalla digestione è, infatti, molto importante e potrebbe entrare in competizione e/o aggiungersi al dispendio energetico causato dalla traspirazione.

Mangiare: Ortaggi e frutta (in particolare verdure crude, tranne in caso di diarrea) e prediligere alimenti ricchi di acqua e minerali quali anguria, prugne, agrumi o zucche.
Le zuppe meglio se fredde e gli zuccheri a lento assorbimento (sono loro che danno energia). Formaggi freschi, yogurt e frappé sono super consigliati.

4- Vestirsi leggero

Quali sono i segreti per combattere il caldo afoso?

Preferire indumenti ampi che favoriscono la circolazione dell’aria e l’evaporazione del sudore, preferibilmente in materiale naturale. Il cotone è un materiale ottimo, poiché assorbe il sudore. Optare per abiti di colore chiaro per non concentrare il calore esterno. Dimenticare il nero…
Per coloro che lavorano all’aperto, si consiglia vivamente di indossare un berretto o un cappello o, meglio ancora, inumidire la maglia prima di indossarla o il capo, per alleviare la sensazione di calore.

5- Fare docce tiepide

Le docce calde o fredde sono una buona opzione per alleviare la sensazione di calore sul corpo. Al contrario, “non c’è bisogno di brutalizzarsi con una doccia gelida, la temperatura dell’acqua deve essere fresca, per sentire il calore lasciare il nostro corpo gradualmente“. Inoltre, le docce troppo fredde provocheranno un meccanismo riflesso del corpo per riscaldarsi e quindi… produrranno più calore!

6- Evitare troppi sforzi fisici

Questo è ovvio, ma è importante ricordarlo: non è consigliabile fare sport durante la giornata, quando fa molto caldo. Già messo a dura prova dal calore, il nostro organismo non sopporterà di essere afflitto da un’attività che richiede molta energia.

7- Favorire l’addormentamento

Difficile dormire quando il caldo è soffocante. Consigli:

  • Mangiare più leggero la sera, perché la digestione aumenta la temperatura corporea
    • Alimenti come la pasta, i legumi secchi, le infusioni di camomilla, le rape o le ciliegie, favoriscono l’addormentamento grazie al loro elevato contenuto di triptofano;
  • Lasciare aperte le finestre della camera da letto, per approfittare del vento leggero;
  • Mettere un contenitore pieno d’acqua nella stanza o stendere il bucato bagnato per dormire in un’atmosfera umida, quindi più fresca.

8- Informarsi sulla salute dei cari

Quali sono i segreti per combattere il caldo afoso?

Questo fa parte delle raccomandazioni del Ministero della Salute. Si tratta in particolare di prendersi cura delle persone più fragili, tra cui gli anziani. Agli stessi stimoli, gli anziani rispondono meno velocemente degli altri individui. Sentono poco il calore e sudano meno. Poiché la funzione sudoripara è usurata, non elimineranno l’acqua come gli altri adulti. Ecco perché non dovrebbero bere molto in una sola dose, ma piuttosto regolarmente in piccole quantità.

9- Essere vigili in caso di malattie

In caso di insufficienza cardiaca e renale, si è particolarmente vulnerabili quando fa molto caldo. Poiché il loro organismo è già indebolito dalla malattia, non sono in grado di attuare una traspirazione efficace. “Bisogna impedire a questi soggetti di sudare molto, per non stancarsi ulteriormente“, insiste il professor San Marco. Questi pazienti sono pregati di rimanere al fresco, idratarsi regolarmente e mescolare l’assunzione di acqua e corrente d’aria fredda.

10- Prendere precauzioni in auto

Le auto più recenti sono generalmente dotate di aria condizionata. Se questa fa dimenticare la temperatura esterna, non protegge dalla disidratazione. Ogni passeggero deve portare con sé almeno un litro d’acqua. Infine, in auto, una pausa ogni due ore per sgranchire le gambe, rinfrescarsi e lasciare raffreddare l’auto che, anche lei, soffre il caldo!

Grazie per aver letto con noi “Quali sono i segreti per combattere il caldo afoso?”

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità