23.2 C
New York
giovedì, Giugno 13, 2024

Buy now

Quanti fogli di carta si ricavano da un albero?

La carta è uno degli strumenti più utilizzati dall’uomo ogni giorno. Senza la sua invenzione, l’umanità non sarebbe mai diventata così sviluppata, come dimostrano i papiri (una forma di carta), ma anche i manoscritti lasciati per secoli, a tutta l’umanità, con segreti legati all’evoluzione del mondo. Oggi studiano grazie alla carta, lavoriamo sulla carta e siamo circondati dalla carta. Ma come è apparsa la carta nella vita delle persone e quanta carta si ottiene da un singolo albero?

Quanta carta viene prodotta in media da un albero?

Secondo una stima del WWF per produrre un chilo di carta come per esempio quella utilizzata per le stampanti, sono necessari 0,7 kg di cellulosa. Per produrre un kilogrammo di cellulosa servono 0,0036 metri cubi di legno. Una risma da 500 fogli di carta formato A4 (21 x 29,7 cm) da 80 grammi, al metro quadro pesa 2,494 kilogrammi. Per produrla servono quindi 2,494 x 0,7= 1,7458 kg di cellulosa, equivalenti a 0,00628 metri cubi di legno. Da un pino di diametro medio e alto 15 metri si ricava un metro cubo di legno, che secondo questi calcoli si traduce in 159 risme di carta, ossia 79.500 fogli.

Il processo di fabbricazione della carta è stato ampiamente criticato dagli ambientalisti in quanto contribuisce all’inquinamento. La produzione della carta ha un impatto sull’ambiente poiché distrugge migliaia di alberi durante il processo.

Negli ultimi 40 anni il consumo di carta è aumentato del 400%. Secondo le statistiche, ogni giorno vengono abbattuti più di due milioni di alberi per il consumo globale della carta, il che significa che quattro miliardi di alberi vengono abbattuti ogni anno per soddisfare le nostre esigenze. È indubbiamente un’enorme quantità di alberi!

Cos’è e come si ottiene la carta?

La carta è un materiale piatto e sottile, avendo come elemento essenziale la sua superficie su cui scrivere, disegnare, stampare, dipingere, ecc.. La carta è composta da fibre di cellulosa miste che sono tenute insieme senza altri leganti tranne il legame idrogeno e l’intreccio di fibre.

La carta è formata da un sottile strato di fibre di cellulosa, sovrapposte e pressate, che si ricavano dal legno. Principalmente composto da acqua (50%), una frazione solida costituita da cellulosa (45%), emicellulosa (25%), lignina (25%) e altri materiali (5%).

produzione-carta
Industria cartiera

La storia dell’apparizione della carta nel mondo

Intorno al 200 a.C. in Cina veniva già utilizzata la carta, allora era fatta di stoffa di seta. Il dignitario cinese Cai Lun (48-118) nel 105 a.C. inventò la carta nella sua forma più moderna, i cui materiali di base erano canapa, stoffa e cotone mescolati con acqua, trasformata in pasta e stesa su un foglio.

Un documento indica chiaramente che la carta fu scoperta nell’anno 98, ma il processo di fabbricazione fu tenuto segreto fino all’VIII secolo, quando un importante centro cartario cedette il passo alla produzione. Il suo uso fu introdotto in Europa dagli Arabi, i quali scoprirono il segreto di lavorazione a seguito della battaglia del Talas nel 751 contro i Cinesi. In quell’occasione catturarono dei produttori di carta avviarono la loro produzione Samarcanda. Attualmente la Cina, gli Stati Uniti e il Canada sono i maggiori produttori mondiali di carta.

Curiosità sulla carta:

  • Il processo di riciclaggio della carta genera il 70% in meno di inquinamento rispetto alla produzione di carta dalla materia prima;
  • In diverse forme, la carta occupa circa il 41% del totale dei rifiuti domestici che produciamo;
  • Circa il 35% degli alberi abbattuti sull’intero pianeta viene utilizzato per produrre carta;
  • Per compensare la perdita di alberi nell’ultimo decennio, ogni persona sulla Terra dovrebbe piantare 2 alberi all’anno e prendersene cura per 10 anni.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità