23.4 C
New York
venerdì, Luglio 19, 2024

Buy now

Chi era “Captain Morgan” del famoso rum?

Si dice che i veri uomini bevano rum e coloro che consumano questa bevanda popolare hanno familiarità con il marchio “Captain Morgan“, prodotto dalla multinazionale Diageo. Il suo nome deriva dal Galles, Sir Henry Morgan, corsaro la cui morte risale al 1688. Ma chi era il ragazzo con il sorriso diabolico che appare sull’etichetta delle bottiglie di rum e chi c’è dietro l’immagine del corsaro che tutti noi conosciamo?

Il captain Morgan era un marinaio inesperto

Morgan-Henry
Henry Morgan, il corsaro più temuto del XVII secolo

La storia del capitano inizia nel XVII secolo. Sebbene ci siano pochissime informazioni biografiche sul capitano Morgan, si ritiene che sia nato nella piccola città di Monmouth in Galles intorno al 1635 e gli sia stato dato il nome di Henry. Suo padre Robert era un contadino gallese di Penkarne, nel Monmouthshire. La madre invece, Anna Petronella, era originaria del comune di Pöllnitz, nello stato tedesco della Turingia. Questi dati non sono mai stati provati con documenti scritti, ma sono stati trasmessi oralmente.

La leggenda narra che Henry Morgan fosse un abile stratega, ma un marinaio inetto si trasformò nel tempo in uno dei corsari più temuti dell’epoca. Sebbene abbia intrapreso numerose azioni piratesche dalla Giamaica contro le navi spagnole che navigavano nel Golfo del Messico e nel Mar dei Caraibi durante gli anni 1660 e 1670, i pirati gallesi sotto il suo comando non ottennero vittorie significative.

Nominato cavaliere dal re Carlo II d’Inghilterra

Nel luglio 1668 Morgan aveva sotto il suo comando una flotta di 36 navi e circa 1.800 pirati. Saccheggiò la città di Porto Bello, la terza città spagnola più importante del Nuovo Mondo, per ordine di Sir Thomas Modyford, governatore dell’isola di Giamaica. Secondo i documenti dell’epoca, i pirati di Morgan subirono perdite insignificanti e il valore del bottino era enorme.

Due anni dopo attaccò e catturò l’istmo di Panama. Il bottino non era più ricco come si aspettava Morgan perché i funzionari della città avevano da tempo caricato gran parte del tesoro a bordo delle navi ancorate nel porto di Panama.

rum-Morgan
Varietà Rum Captain Morgan

Al suo ritorno in Giamaica, Morgan fu arrestato dal governatore Modyford perché l’Inghilterra e la Spagna avevano concluso un trattato di pace l’anno prima di cui il corsaro non era a conoscenza.

Per inciso, nel 1672, quando fu mandato a Londra per essere processato, Morgan disse in sua difesa di non essere a conoscenza della firma del trattato e fuggì. Inoltre, fu nominato cavaliere nel 1674 dal re Carlo II d’Inghilterra e inviato in Giamaica come governatore, carica che mantenne per sette anni. Henry Morgan morì nell’agosto del 1688 con i reni colpiti dall’alcolismo di cui soffriva.

Chi ha disegnato il logo del “Captain Morgan”?

rum-captain-morgan
Logo del rum “Captain Morgan” disegnato da Don Maitz

L’uomo dietro l’immagine del Capitano Morgan sulle bottiglie di rum è Don Maitz famoso artista americano specializzato in fantascienza. Ha vinto due volte l’Hugo Award, la più alta onorificenza che un artista possa ricevere nel suo campo.

La società “Captain Morgan Rum” è stata fondata nel 1944 dai canadesi di Seagram dopo aver acquistato i diritti per produrre una ricetta di rum speziato da una farmacia giamaicana gestita dai fratelli Levy. Avendo bisogno di un marchio accattivante per il loro marchio appena acquisito, Seagram ha deciso di dargli il nome del temuto pirata.

Considerato anche uno dei più grandi pirati della storia, Morgan ha ispirato molti libri e film famosi. Il romanzo di Rafael Sabatini Captain Blood è stato in gran parte ispirato dalla carriera di Morgan. Il capitano Morgan è una leggenda nei Caraibi, come dimostrano i luoghi che portano il suo nome: Morgan’s Valley in Giamaica e Morgan’s Cave sull’isola corallina di San Andres.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità