23.4 C
New York
venerdì, Luglio 19, 2024

Buy now

Quando iniziano a vedere i neonati?

Quando iniziano a vedere i neonati o come ci vedono dopo pochi giorni dalla nascita? Questa è una delle tantissime domande che vengono poste molto spesso dai neogenitori e a cui non è sempre facile dare una  risposta. C’è chi sostiene che i neonati non vedono bene fino ai 3 mesi di vita, chi invece afferma che distinguano solamente le ombre. 

La vista del neonato è l’importanza per lo sviluppo

Secondo una ricerca condotta dall’Università di Oslo in collaborazione con l’Università di Uppsala e con l’Eclipse Optics di Stoccolma, il neonato non riesce a vedere bene subito dopo essere venuto al mondo. Ma dopo uno o due giorni comincia a vedere più chiaramente le cose che si trovano a 20-30 cm dal suo viso. Può iniziare a vedere chiaramente il viso di sua madre mentre viene nutrito, il che fa sì che i due inizino a legarsi. È bene sapere che i bambini possono vedere il mondo a colori fin dall’inizio, anche se la loro visione non è chiara nei primi mesi.

Alla nascita, l’occhio del bambino è l’organo di senso più sviluppato. Nonostante tutte le strutture dell’occhio siano differenziate, il piccolo non sa interpretare ciò che vede. È come mettere una sofisticata macchina fotografica nelle mani di un dilettante. Ci vorranno molti mesi, anche anni, prima che si formino nel cervello i complessi circuiti necessari per la fine percezione dei dettagli e delle sfumature.

La chiave della visione è il movimento: se un’immagine si muove viene colta più facilmente rispetto ad una fissa. Secondo lo psicologo di Oslo, Svein Magnussen, i bambini hanno una vista abbastanza ridotta e non riescono a percepire bene i colori. Le espressioni degli adulti che riescono ad identificare con più facilità sono i sorrisi.

bambino-con-la-mamma

 

La visione dei bambini subirà un’evoluzione sorprendente durante i primi 12 mesi della loro vita. 

Fasi dello sviluppo della vista nei primi mesi di vita

  • Da 0 a 3 mesi: Il neonato distinguerà la luce e il movimento. Vedrà tutto offuscato. Il tuo piccolo seguirà una forte fonte di luce, come una finestra o una lampada. Distinguerà le cose solo ad una distanza di 20 o 30 cm. Dall’età di un mese invece, inizierà ad analizzare il viso della sua mamma. All’età di 2 mesi invece, il piccolo è nella fase in cui inizia a vedere i colori. Inizierà persino a distinguere le sfumature molto forti. È il momento di mostrargli oggetti dal colore brillante. Queste abilità verranno apprese molto meglio all’età di 3 mesi. Il bambino non solo sarà in grado di guardare un oggetto, ma sarà in grado di concentrarsi su di esso.
  • Tra i 4 e 8 mesi: A partire dal 4° mese la situazione inizierà a migliorare. Concentrarsi sugli oggetti sarà un’abilità completamente appresa e ora mostrerà più interesse nel conoscere attraverso il tatto. Lentamente vorrà raggiungere l’oggetto che sta guardando.

    Dall’età di 5 mesi invece, la vista del piccolo compirà qualche passo in più verso il pieno sviluppo. Sperimenterà uno stadio completamente diverso, vale a dire, la percezione della profondità. Attraverso questa, il bambino inizia a giudicare la distanza tra determinati oggetti. A poco a poco, gli occhi del bambino inizieranno a vedere il mondo completamente cambiato. Nebbia e oggetti sfocati lasceranno il posto all’immagine tridimensionale, piena di forma e colore. Gli occhi imparano a lavorare insieme e daranno origine a un’immagine molto più profonda delle cose.

    Tra i 6 e gli 8 mesi, il piccolo inizierà a muoversi. Avrà già superato la fase in cui cerca di sostenere la testa e controllare i suoi movimenti. All’età di 8 mesi il bambino inizierà ad esplorare. Imparerà a coordinare i suoi occhi con le mani e i piedi. Ciò che gli occhi vedranno, le mani toccheranno.

  • Da 9 a 12 mesi: All’età di 9 mesi, il bambino ha già imparato a usare gli occhi e le mani insieme. È il momento in cui si fanno i primi tentativi di mantenere l’equilibrio in piedi. Pertanto, la vista salirà a un altro livello. Non vedrà più tutto dal basso, ma ammirerà tutte le cose da un livello superiore. D’ora in poi, i giocattoli non sono più privati ​​come partner alla pari, ma piuttosto piccoli e inferiori.

    Dopo 10 mesi di vita, la vista non è più un campo sconosciuto. Gli occhi del piccolo finalizzano il loro colore. La visione delle cose è molto più chiara e abbastanza dettagliata. Nei mesi successivi, il bambino diventa il maestro della vista. Riconoscerà accuratamente le persone lontane, chiederà e indicherà oggetti specifici e tutte le forme avranno un senso.

    quando iniziano a vedere i neonati

 

Problemi di vista nei neonati

In conclusione, la vista di un neonato si svilupperà gradualmente nel tempo. Tuttavia, ci sono alcuni genitori che temono che il loro bambino possa avere problemi di vista. In questo contesto, ecco alcuni dei segnali che potrebbero indicare problemi di vista. Se vengono notati, allora i genitori devono contattare il medico specialista:

  • gli occhi sono incrociati;
  • il bambino non può seguire un oggetto con entrambi gli occhi;
  • il bambino socchiude gli occhi molto spesso;
  • problemi di vista in famiglia.

È importante ricordare che quando si notano irregolarità nella visione del bambino, è meglio consultare il medico. Molti problemi di vista possono essere risolti se rilevati in tempo.

 

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità