20.9 C
New York
venerdì, Luglio 19, 2024

Buy now

Chi ha inventato il cocktail Molotov?

La storia di questo proiettile da combattimento, che è quasi sempre presente nelle proteste di piazza che hanno avuto luogo negli ultimi decenni, ha i suoi inizi durante la guerra civile spagnola (1936-1939). Tuttavia, il famoso nome di “cocktail Molotov” lo avrebbe ricevuto un po’ più tardi, nella seconda guerra mondiale. Chi ha inventato il famoso proiettile?

Chi ha effettivamente inventato il cocktail Molotov?

MolotovNonostante abbia questo nome, il cocktail Molotov è un’invenzione spagnola. Ha le sue origini in un ordigno incendiario improvvisato che fu usato per la prima volta durante la guerra civile spagnola (1936-1939), quando il generale Francisco Franco fece usare ai nazionalisti spagnoli le loro armi contro i carri armati sovietici T-26. Era un’arma economica usata dalle milizie dell’esercito repubblicano a causa della mancanza di armamenti.

Tuttavia, il nome “cocktail Molotov” lo avrebbe ricevuto un po’ più tardi. Durante la guerra d’inverno, più precisamente, tra l’Unione Sovietica e la Finlandia, parte della Seconda guerra mondiale. La famosa bomba artigianale incendiaria prese il nome del ministro degli Esteri sovietico, Vjačeslav Michajlovič Molotov, uno degli artigiani del patto tedesco-sovietico del 1939 che divise l’Europa orientale in sfere di influenza della Germania nazista e dell’Unione Sovietica.

Qual è il significato del nome del cocktail

Il nome non è stato, tuttavia, dato per onorare il politico. A quel tempo, anche la Finlandia era stata divisa sotto il patto Molotov-Ribbentrop, attaccata dai sovietici. Nel 1940, l’URSS intraprese una campagna di propaganda attraverso la stazione radio di stato, attraverso la quale lo stesso Vyacheslav Molotov informò la popolazione della Finlandia che i sovietici avrebbero gettato pacchi alimentari sulla Finlandia dall’aereo come aiuto umanitario per il Paese.

In realtà, la missione sovietica era di bombardamenti. I finlandesi ridicolizzarono la missione sovietica chiamando queste bombe degli invasori “cestini di pane Molotov”. Tuttavia, essendo sopraffatto dalla situazione e mal equipaggiato, l’esercito finlandese ricorse alla fabbricazione di armi improvvisate per difendersi. E uno di questi era un proiettile incendiario, che i finlandesi chiamavano il “cocktail Molotov”, “la bevanda che accompagna il cestino del pane Molotov”.

In effetti, il proiettile incendiario che prende il nome dal ministro degli Esteri sovietico, Molotov, aveva questa formula: un contenitore di vetro, di solito un barattolo o una bottiglia, riempito con un liquido infiammabile (spesso benzina), a cui era attaccato un residuo di stoffa. Prima che venga gettato via, i resti della tela si accendono, creando una palla di fuoco all’atterraggio.

Tuttavia, cocktail Molotov dei finlandesi variava per dimensioni e contenuto. Uno dei modi in cui la miscela è diventata più letale è stata l’aggiunta di addensanti come catrame, resina o cherosene, altamente infiammabili. Ciò ha fatto sì che le fiamme si attaccassero meglio ai vestiti e ai veicoli, piuttosto che fuoriuscire, l’arma diventava molto più efficace. Il processo di fabbricazione di questo proiettile fu standardizzato, durante la guerra, da una distilleria di alcolici, la distilleria Rajamäki che rinunciò a produrre liquori per i finlandesi ordinari e scelse di creare una miscela come arma per i militari.cocktail Molotov

Cocktail Molotov, Granata nr. 76 e la seconda guerra mondiale

Dopo aver visto l’efficacia dell’arma durante la guerra d’inverno, altre nazioni iniziarono a chiedersi come le bottiglie Molotov potessero essere utilizzate nella seconda guerra mondiale. Ciò era di particolare importanza, dato l’uso di carri armati da parte dei tedeschi.

“Voglio sviluppare questa cosa usata in Finlandia, chiamata ‘cocktail Molotov’, una bottiglia piena di resina, benzina e catrame che, se gettata su un carro armato, si accenderà, e se ne lanci 6 o più, l’hai fritta”, disse il generale William Ironside, un alto ufficiale militare britannico, durante un discorso nel 1940.

Il risultato della curiosità britannica fu la granata n. 76 o granata SIP (Self-Igniting Phosphorous). Più di 6 milioni di queste granate furono prodotte e furono in gran parte offerte alla Guardia Interna per difendersi dai carri armati. Tuttavia, l’efficacia delle armi contro i carri armati è in gran parte discutibile.

Uso moderno ed eredità

Guerra UcrainaLa molotov fu infine sostituita da altre armi da guerra, ma è ancora usata oggi, principalmente dai civili. Può significare un’equalizzazione delle forze per le persone che sono fortemente superate. Il proiettile incendiario ha anche usi illegali. Le molotov vengono usate spesso nelle rivolte di calcio, sono state utilizzate anche dai terroristi. Anche durante la guerra in Ucraina, poco dopo che le truppe russe hanno il Paese, i cittadini ucraini iniziarono a produrre grandi quantità di bottiglie molotov in modo da poter combattere contro gli invasori pesantemente corazzati.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità