25.6 C
New York
domenica, Giugno 23, 2024

Buy now

Chi ha inventato l’hamburger?

Un’invenzione nota a tutti, l’hamburger è uno dei piatti più famosi al mondo. Ma vi siete mai chiesti chi l’abbia inventato? Una domanda semplice, la cui risposta non è altrettanto immediata. Difatti ci sono diverse persone che si contendono il primato di averlo inventato e distribuito.

Storia dell’hamburger

L’hamburger è un panino composto da una o più polpette tritate cotte alla griglia (solitamente di manzo) e adagiate tra due fette di pane o in una focaccina. Per migliorare il gusto dell’hamburger, alcuni aggiungono ingredienti come formaggio, cetriolo, cipolla, pomodoro o insalata. Altri invece aggiungono salse come ketchup, maionese o senape.

Il nome del panino proviene dalla città tedesca di Amburgo, la seconda più grande della Germania, dove molti tedeschi emigrarono negli Stati Uniti. L’inventore dell’hamburger non è noto esattamente, anche se ci sono molte storie che supportano diverse persone a contendersi la paternità della ricetta. Scopriamo dunque chi sono e perché il loro nome viene associato all’invenzione del primo hamburger.

Louis Lassen e il il suo “Louis’ Lunch”

Alcune fonti accreditate affermano che Louis Lassen (1865-1935) ha preparato il suo primo hamburger a New Haven. Lassen nel 1895 aprì il suo Louis Lunch Wagon e iniziò a vendere gli Steak Sandwich (panini con la bistecca). La leggenda narra che un giorno, nel 1900, un uomo affrettato entrò nel locale e chiese un pasto veloce e caldo che avrebbe potuto mangiare per strada. Louis ebbe l’idea di macinare tutti gli scarti delle bistecche di carne formando una cotoletta e cuocerla in una della sue griglie. Servendo la carne tra due fette di pane tostato.

Nacque così il primo hamburger. Tuttavia, nel 2000, la Library of Congress ha nominato Lessing l’uomo che ha fatto il primo hamburger negli Statu Uniti nel 1900.

Charles Nagreen e la sua “Casa dell’hamburger”

Uno dei possibili inventori della polpetta servita nel panino è Charlie Nagreen (1870-1951) nella città americana di Seymour, nel Wisconsin. All’età di 15 anni, vendeva polpette al suo stand durante un festival locale, l’Outagamie Country Fair. Il ragazzo si rese conto che la gente amava mangiare le polpette e contemporaneamente godersi gli stand. Nel 1885 Nagreen decise di posizionare il pezzo di carne tra due fette di pane in modo che chiunque potesse muoversi liberamente e mangiare allo stesso tempo. La sua idea è stata ben accolta dal pubblico tanto da divenire un appuntamento fisso nelle fiere successive ed il piatto era conosciuto come “Charlie’s burger”.

I fratelli Frank e Charles Menches

Il 1885 è l’anno in cui si dice che Frank e Charles Menches abbiano venduto un panino con carne macinata in un fiera ad Hamburg, New York. Il loro prodotto principale, era un panino con la salsiccia di maiale. Si dice però che i due finirono le salsicce e macinarono la carne di manzo.

Dopo varie prove in cui trovarono la carne asciutta e insapore, decisero di insaporirla aggiungendo caffè, zucchero di canna e altri ingredienti e servirono il loro panino con l’aggiunta di ketchup e cipolla.

Otto Kuasw

In un’altra versione, l’hamburger nasce in Germania nel 1891, quando lo chef Otto Kuasw, che aveva la sua bancarella nel porto tedesco di Amburgo, creò un panino molto amato dai marinai. Si trattava di salsicce di manzo fritte nel burro, servite con un uovo fritto e due fette di pane, anch’esse abbrustolite. Il panino si chiamava “Deutsches beefsteak”  e può essere considerato un precursore dell’hamburger. Molti di questi marinai nel 1894 viaggiavano in nave fino a New York, quindi l’ipotesi che il panino sia migrato negli Stati Uniti da dove iniziò a diffondersi e a prendere il nome della sua città di provenienza è molto plausibile.

Oscar Bilby

Anche la storia di Oscar Weber Bilby si svolge nel 1891. La sua famiglia affermò che il primo hamburger servito nel panino era stato preparato nella fattoria del nonno di Oscar e il panino era fatto con il lievito. Questo accade il 4 luglio.

Dalle fiere ai ristoranti e fast food

Fino a questo periodo il piatto veniva servito solamente nelle fiere, nei luna park e nelle stazioni balneari, mai in casa o nei ristoranti.

Il primo punto vendita di hamburger appartiene alla White Castle House, che aprì la sua prima catena nel 1921. Il White Castle serviva hamburger quadrati, e si poteva mangiare un pasto soddisfacente ad un buon prezzo. Successivamente nel 1940, arriva il primo fast food McDondald’s, a San Bernardino in California dove venivano serviti hamburger.

Oggigiorno possiamo mangiare un panino con l’hamburger in quasi ogni angolo del mondo. I fast food sono a nostra disposizione proponendoci menù diversificati di hamburger serviti con patatine fritte e bibite.


curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità