24.4 C
New York
giovedì, Giugno 13, 2024

Buy now

Da dove deriva il termine “fare la cresta”?

L’espressione viene usata per indicare qualcuno che trattiene per sé qualcosa in più del dovuto, nel nostro Paese quando si tratta di soldi, scambi o trattative spesso e volentieri sentiamo questo modo di dire.

Perché si dice “fare la cresta”?

L’espressione “fare la cresta” deriva da un’usanza legata ad un condimento aspro, l’agresto. Molto tempo fa infatti, i contadini usavano l’agresto come condimento da aggiungere su molte pietanze per renderle più invitanti e appetitose. Tale preparato veniva ricavato dalla spremitura dell’uva non ancora arrivata a maturazione e quindi non utilizzabile per il vino.
Per preparare questo condimento i contadini venivano mandati nelle vigne dai loro padroni terrieri per raccogliere soltanto l’uva poco matura, questi però ne approfittarono per cogliere anche l’uva matura e tenerla solo per sé. Le persone che venivano scoperte erano accusate di “fare l’agresto”. Da qui il termine con il tempo si è trasformato in “fare la cresta”.

“Fare l’agresto”…al giorno d’oggi

La tradizione dell’agresto viene ancora conservata in alcune zone del nostro Paese, come la Toscana e l’Emilia Romagna. Il condimento ottenuto dalla cottura del mosto di uva acerba, aceto e spezie viene utilizzato soprattutto sulle carni di vitello, pollo e quaglia. Il suo aspetto è simile a quello dell’aceto balsamico.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità