23.4 C
New York
venerdì, Luglio 19, 2024

Buy now

Perché ci sono dei disegni stampati sulla carta igienica?

A chi non è capitato, almeno una volta nella vita, di chiedersi perché sui rotoli di carta igienica ci sono dei disegni stampati? Per poter rispondere a questa domanda abbiamo scoperto che, non si tratta di un particolare estetico e attraente per i consumatori, specialmente per i più piccoli, ma quei disegni stampati hanno una funzione ben precisa. 

Perché la carta igienica ha disegni?

carta igienicaSono innumerevoli gli oggetti di uso comune che, sebbene vengono utilizzati frequentemente, nascondono dei dettagli sconosciuti o addirittura impensabili. A prima vista, la carta igienica sembra un semplice rotolo di cartone con carta sensibile pronta all’uso. Attualmente esistono molte varianti sul mercato che permettono di ottenere risultati più efficaci e di migliore qualità con speciali disegni e incisioni sulla carta come fiori, cuori, animali o semplici foglie. Tuttavia, alcuni consumatori ritengono che questi tipi di incisione sono dovuti a una campagna di marketing per attirare bambini e adulti per il design che amano di più, ma questi disegni svolgono effettivamente una funzione.

Il motivo di quei disegni sulla carta igienica è il più comprensibile perché grazie a loro e ai rilievi che creano, la carta può aderire meglio alla pelle, il che consente di pulire a fondo le parti intime senza essere anche irritati poiché anche, in qualche modo, la rendono molto più fluida. Ovviamente lo stesso discorso vale anche per i rotoli della carta da cucina.

Insomma, se non si vuole rischiare di sprecare troppi strappi inutilmente, si farebbe bene a spendere un tantino in più e acquistare la carta igienica decorata: il risultato è assicurato fin dai primissimi utilizzi.

Ad ogni modo, non è più importante avere un’adeguata igiene intima prima di risparmiare un euro o due? Pensa che la cellulosa della carta igienica più economica, che non ha disegni, è molto più ruvida e di qualità peggiore, quindi può anche essere un po ‘fastidioso da pulire con questo tipo di carta.carta igienica

Carta igienica a uno o due strati?

D’altra parte, oltre ai disegni, c’è anche la questione dell’acquisto di carta igienica che è un singolo strato o due strati. Ovviamente, lo strato è più economico, e può anche avere disegni stampati, ma non pulisce così profondamente e delicatamente come il doppio strato che essendo anche più spesso, ci permetterà di pulirci senza dover usare così tanta carta.

Curiosità sulla carta igienica:

  • Il bianco della carta igienica è dato dalla candeggina utilizzata come sbiancante. Il processo richiede molta acqua ed energia. Purtroppo è anche molto inquinante;
  • Considerando l’impatto ecologico che l’abbattimento degli alberi destinati alla carta igienica ha ogni anno, se le persone che arrotolano la carta più volte sulle dita, userebbero semplicemente 3 o 4 pieghe piegate in ogni applicazione, risparmierebbero il 25% di questa carta all’anno;
  • Gli astronauti usano la comune carta igienica che successivamente viene sigillata e compressa in appositi contenitori;
  • Ogni giorni si abbattono circa 30000 alberi per creare i rotoli di carta igienica;
  • Prima della carta si usavano, oltre ad bastoni per raschiare, anche: fieno, pannocchie, bastoni, pietre, sabbia, muschio, canapa, lana, gusci, bucce di frutta, felci, spugne, conchiglie e rottami di ceramiche;
  • divieto di gettare la carta igienica nel wcNegli Stati Uniti si paga una tassa sulla carta igienica di 6 centesimi di dollaro per rotolo: questa tassa fu introdotta nel 1996 dal presidente Clinton;
  • In molti paesi la carta non viene scaricata nello scarico. L’origine di questa usanza è probabilmente dovuta al fatto che in determinate condizioni, la carta non si dissolve facilmente come dovrebbe, e a volte può causare problemi reali. In alcuni paesi del Sud Est asiatico e l’America Latina esiste un apposito cestino dove lasciare la carta sporca. Ma i bagni non funzionano allo stesso modo ovunque, nemmeno nell’intera Europa. È così anche nei Balcani, in alcune parti della Grecia e della Turchia e nelle repubbliche baltiche;

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità