23.4 C
New York
venerdì, Luglio 19, 2024

Buy now

Perché Einstein non portava i calzini?

Quando pronunciamo la parola “genio”, il nome di Albert Einstein ci viene in mente a tutti. Tra le sue scoperte più popolari c’è la “Teoria della Relatività”, uno dei principali fondamenti della fisica moderna.
Ha anche sviluppato l’equivalenza massa-energia o E = mc 2 , che è l’equazione più famosa al mondo. Le numerose scoperte scientifiche di Albert Einstein hanno cambiato il mondo.

Albert Einstein, il genio di tutti i tempi

Albert Einstein è nato il 14 marzo 1879 a Ulma, nel Württemberg, in Germania. Appena nato, aveva una testa grande e deforme, ed era estremamente sovrappeso. Ciò ha causato preoccupazione per i suoi genitori, che erano terrorizzati dal fatto che potesse essere deforme. Il suo medico non se ne preoccupò troppo, tuttavia, e la sua testa iniziò a prendere una forma normale poche  settimane dopo la sua nascita.

Inoltre rispetto alla media infantile, Einstein iniziò a parlare molto tardi. I suoi genitori temevano che potesse avere una disabilità mentale perché non parlò fino all’età di quattro anni. Per questo motivo, il teorico sociale Thomas Sowell ha successivamente utilizzato il termine “sindrome di Einstein” per descrivere bambini brillanti che sperimentano anche uno sviluppo linguistico tardivo.

Nel 1896 entrò alla Scuola Politecnica Federale Svizzera di Zurigo, in Svizzera, per ottenere una laurea in insegnamento di matematica e fisica. Aveva solo 17 anni e durante gli studi non si distinse in nessun modo, anzi secondo gli insegnanti “non avrebbe combinato nulla nella vita”. Nel 1900 Einstein ricevette il suo certificato di insegnamento federale.

Einstein ebbe tante difficoltà ad affermarsi nei percorsi accademici, e altre per affermarsi come insegnante di matematica e fisica, difatti trascorse circa due anni estenuanti cercando di trovare un lavoro come insegnante. Per quanto brillante e intelligente fosse, ha dovuto lottare per trovare un lavoro. Alla fine ha trovato un posto come esaminatore all’ufficio brevetti anziché insegnare come desiderava. Einstein ha lavorato presso l’ufficio brevetti per sette anni ed è stato così efficiente nel suo lavoro che ha avuto il tempo di lavorare sulle sue scoperte scientifiche durante il suo periodo come impiegato di brevetti.

Durante la sua vita, Albert Einstein pubblicò oltre 300 articoli scientifici e 150 articoli non scientifici. Il suo lavoro ha contribuito a scoperte nell’energia nucleare, nell’elettromagnetismo e nella meccanica quantistica.

Einstein e l’antipatia per i calzini

Una sua caratteristica abitudine, oltre ai capelli spettinati, era quella di indossare le scarpe a piedi nudi, senza i calzini.  Il fisico era piuttosto orgoglioso di non aver mai indossato calzini e lo affermava in alcune lettere che inviava ai conoscenti. Da giovane Einstein scoprì che ogni volta che indossava i calzini, il suo alluce faceva sempre dei buchi quando questi si usuravano. Per questo motivo, smise di indossarli. Preferiva indossare i sandali al posto delle scarpe.

Einstein e la linguaccia in una delle più celebre foto

Il fisico è stato fotografato spesso, ma nella memoria collettiva è rimasta una fotografia in cui Einstein sporge la lingua. Qual è la storia dietro questo gesto?

La foto venne scattata alla festa organizzata in occasione del compleanno del fisico per i suoi 72 anni. La festa si tenne il 14 marzo 1951 nel “Princeton University” nel New Jersey. Seguito tutto il giorno dai giornalisti e fotografi, il fisico cerca di far capire al fotografo Arthur Sasse, che non era più il caso di scattare foto. Così, alla fine della festa, quando Einstein entrò in macchina con Frank Aydelotte e sua moglie, pronto a partire, il fotografo insistette nuovamente e Einstein gli mostrò la lingua proprio nel momento in cui il flash fu attivato.

La foto originale in cui il fisico Einstein tira fuori la lingua venne venduta per la favolosa somma di 72.300 dollari nel 2009, diventando il ritratto più costoso di uno scienziato.

Einsein
Albert Einstein e la celebre foto fa la linguaccia

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità