24.4 C
New York
mercoledì, Giugno 12, 2024

Buy now

Perché il nome di alcune nazioni finisce con “stan”?

Da qualche parte in Asia ci sono sette paesi che hanno qualcosa in comune. No, non si tratta di confini, anche se sono adiacenti. Il denominatore comune di questi stati è la fine STAN nei loro nomi: Kazakistan, Uzbekistan, Kirghizistan, Turkmenistan, Tagikistan, Afghanistan e Pakistan.

Perché molti paesi asiatici terminano con STAN? Cosa significa?

Ebbene, la spiegazione di questo suffisso è più semplice di quanto si possa immaginare. La parola STAN è una parola che ha origini persiane e significa terra, territorio. Quindi, aggiungendo il suffisso stan al nome del gruppo culturale o etnico si apprende che una certa terra appartiene alle persone che la abitano.

Pertanto, i nomi dei sette paesi si tradurrebbero come segue: Kazakistan significa la terra (territorio) dei kazaki, Uzbekistan– la terra degli uzbeki, Kirghizistan– la terra del Kirghizistan, Turkmenistan– la terra dei Turkmeni, Tagikistan– la terra dei tagiki, l’Afghanistan– la terra degli afgani e il Pakistan– la terra dei pakistani.

Andando ancora oltre con le radici della parola Stan arriviamo al termine indo-iraniano “stanam”. Significa insediamento, un luogo in cui qualcuno si siede ed è derivato dalla parola sta, che significa… sedersi. Fondamentalmente, STAN potrebbe essere tradotto come un luogo in cui le persone stanno, risiedono.

Così, per costruzione, otteniamo i nomi dei sette paesi. Ad esempio, gli uzbeki vivono in Uzbekistan – insediamento uzbeko, gli afgani vivono in Afghanistan – insediamento afghano, i turkmeni vivono in Turkmenistan – insediamento turkmeno e così via.

Il fatto che nel suffisso c’è la radice “ST”, presente anche nell’italiano Stato, nell’anglosassone State Stand e anche nel russo -stan (che significa insediamento). Un dettaglio apparentemente insignificante che per i linguisti invece rappresenta uno dei lasciti più evidenti della lingua parlata circa settemila anni fa e chiamata lingua proto-indoeuropea che è all’origine delle lingue indoeuropee.

paesi-asiatici-che-finiscono-con-Stan
I paesi asiatici che finiscono con Stan

Curiosità sull’Afghanistan

  • Gli afgani festeggiano il nuovo anno, a Nawroz, il 21 marzo, il primo giorno di primavera. Migliaia di persone si recano nella città settentrionale di Mazar-e-Sharif per dare il benvenuto a Nawroz, una festa preislamica. Uomini forti locali alzano una grande Janda, una bandiera islamica, per annunciare l’inizio della primavera e l’inizio del nuovo anno. Se viene sollevato con un movimento fluido, è visto come un buon auspicio per i mesi successivi;
  • Le autorità in Afghanistan vogliono che il loro gioco nazionale, il buzkashi, che significa “acchiappa ala capra”, sia uno sport olimpico. Considerato il gioco più selvaggio del mondo, consiste nel combattere per una carcassa di capra e poi scappare per lanciarla in cerchio. Il gioco era lo sport preferito dai ricchi, ma ora è finanziato anche dalle compagnie di telefonia mobile afgane e dalle compagnie aeree private;
  • La poesia è una parte cara della cultura afgana. Gli afgani raccontano le loro storie in versi da più di 1000 anni. Il giovedì sera è la “notte della poesia” nella città occidentale di Herat;
  • Alessandro Magno fu il primo a costruire l’antica cittadella di Herat quando conquistò la città nel 330 a.C. L’unica donna che ha catturato il cuore del costruttore dell’impero macedone è stata la bella Roxanne, dal nord della provincia afgana di Balkh. Ha dato alla luce il suo unico figlio prima che Alessandro morisse all’età di 33 anni;
  • La cucina afgana è più sofisticata, anche se si sente parlare principalmente di kebab o ricette di riso. Questo paese senza sbocco sul mare è stato per secoli crocevia di grandi civiltà, e questo si riflette in ciò che c’è nel menu: ravioli ripieni di porri e conditi con carne macinata e yogurt, o la pasta mantù ripiena di agnello e cipolle;
  • La Provincia di Badakhshan è classificata come geologicamente attiva con la possibilità di essere colpita da terremoti ogni anno.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità