25.6 C
New York
domenica, Giugno 23, 2024

Buy now

Perché la Città Proibita si chiama così?

Il Palazzo Imperiale Cinese o Città Proibita ( Zijin Cheng – 紫禁城), situato nel centro di Pechino è il più grande palazzo imperiale perfettamente conservato, un complesso architettonico unico al mondo. Si trova nel centro di Pechino (Pechino), l’ingresso principale è a nord di Piazza Tiananmen, la piazza più grande del mondo. Era il luogo in cui gli imperatori della Cina delle dinastie Ming e Qing vissero fino alla rivoluzione del 1911. L’area era quella in cui l’accesso della gente comune era limitato, quindi il palazzo fu soprannominato la “Città Proibita”. 

La Città Proibita, la capitale degli imperatori della Cina

Il Palazzo Imperiale Cinese fu la residenza degli imperatori e delle loro famiglie per quasi 500 anni. Si tratta di 14 imperatori della Cina dalla dinastia Ming e 10 dalla dinastia Qing, fino alla rivoluzione del 1911. L’area era un luogo ristretto per la gente comune, motivo per cui il palazzo è stato soprannominato la “Città Proibita”.

Città Proibita Cina
Città Proibita

Il palazzo è un imponente capolavoro dell’architettura cinese, costruito tra il 1406 e il 1420. Il complesso si estende per circa 72 ettari ed è composto da 980 edifici, per un totale di 9.999 camere. La città è circondata da un muro alto 12,5 metri e da un fossato di difesa profondo 6 metri e largo 5,2 metri, che fungeva da difesa, ma anche da punto di appoggio per il palazzo. L’ingresso principale del palazzo si trova a nord di Piazza Tiananmen, che si traduce in “Porta della Pace Celeste” ed è considerata, secondo le misurazioni, il più grande mercato del mondo.

Il capolavoro è stato costruito come una scacchiera

Palazzo della Città ProibitaLa Città Proibita ospita il Palazzo Imperiale al centro, come segno di potere totale. Nessun edificio nella città di Pechino doveva superare il palazzo dell’imperatore in altezza.

Tutti i tetti del complesso dovevano essere dorati, il giallo era il colore dell’imperatore, e solamente lui era autorizzato a indossare. Il numero di 9.999 camere non è stato scelto a caso, essendo la cifra inferiore a quella che nella tradizione cinese rappresentava la “Perfezione Divina”. Sfortunatamente, nel tempo, mobili e decorazioni si sono degradati. Il governo cinese ha avviato un ampio programma di restauro, con oltre 8.000 camere già in fase di ristrutturazione.

Gioiello della cultura cinese, la Città Proibita conserva ancora il volto originale del tempo della dinastia Ming. Sebbene molti edifici abbiano subito incendi, sono stati restaurati in modo identico.

La Città Proibita, protetta dalla legge in tutto il mondo

Città ProibitaLa Città Proibita è stata sulla lista dei siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1987. Ogni costruzione è un esempio di come l’arte cinese si è evoluta nel tempo. L’UNESCO ha stabilito che qui c’è una vasta collezione di vecchie strutture in legno conservate nel mondo e la riconosce come la più grande collezione di antiche strutture in legno che si sia conservata fino ai giorni nostri. Gli edifici più popolari sono il Palazzo della Purezza Celeste, la Galleria del Tesoro o la Sala della Gloria. Passeggiare tra questi edifici è un’esperienza unica che vale la pena vivere.

Dal 1925, il complesso è sotto la custodia del Museo del Palazzo, dove si possono ammirare molte preziose vestigia, come collezioni di porcellane, ceramiche e decorazioni intagliate delle dinastie Ming e Qing. Una delle sculture più interessanti è quella di una barca lavorata in un nocciolo d’ulivo, i dettagli sono piuttosto impressionanti: una poesia di 300 caratteri scolpita sul fondo della barca in cui ci sono otto pescatori, porte mobili e un tavolo con piatti.

La Città Proibita è circondata su tre lati da giardini imperiali. A nord si trova il Parco Jingshan, noto anche come Prospect Hill. A ovest si trova Zhongnanhai, un ex giardino reale incentrato su due laghi, oggi sede del Partito comunista cinese e del Consiglio di Stato della Repubblica popolare cinese. A nord-ovest si trova il Parco Beihai.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità