20.9 C
New York
venerdì, Luglio 19, 2024

Buy now

Perché si dice “aprire il vaso di Pandora”?

“Aprire il vaso di Pandora” è una metafora comune nel linguaggio colloquiale moderno, viene usato quando si ha l’intenzione di compiere un’azione apparentemente innocua ma che avrà delle conseguenze negative su numerosi soggetti. La frase “aprire il vaso di Pandora” è stata usata fin dall’antichità e appartiene alla mitologia greca. 

Chi era Pandora e cosa significa il nome

Pandora, nella mitologia greca, è stata la prima donna sulla terra. Creata dagli dei, gelosi di Zeus, che creò gli uomini, decisero di fare una donna perfetta. Efesto, il dio artigiano, utilizzò acqua e terra, dandogli corpo e viso. Gli altri dei la dotarono di vari talenti: Afrodite le diede la bellezza, la saggezza di Atena, il talento musicale di Apollo, Hermes il potere di persuasione. Tradotto dal greco, Pandora significa “dotato di tutti i doni”.

Qual è la legenda dell’espressione e in quale contesto viene utilizzata

Metafora aprire il vaso di Pandora

La leggenda narra che quando Prometeo rubò il fuoco dall’Olimpo agli dei per donarlo agli uomini, offese Zeus e, per vendicarsi, Zeus chiese a Efesto di creare una scatola dove gli dei gettarono tutti i mali della terra: crudeltà (Ares), arroganza (Poseidone), sofferenza (Efesto), vanità (Ermete), avidità e gelosia di Era, lussuria carnale (Afrodite), odio (Artemide), gola (Atena], malattia (Apollo), pigrizia (Dioniso), tristezza (Demetra), paura, sofferenza e morte (Ade), inganno e soggiogazione dei mortali da parte degli dei (Zeus). Solo Estia (o forse più probabilmente la dea Atena ) si è distinto dagli altri dei depositando in questa scatola, la speranza.

Per farlo sembrare un regalo difficile da rifiutare, oltre alla scatola, Zeus offrì a Prometeo, Pandora come sua moglie. Sentendo che c’è uno stratagemma nel mezzo e che il re degli dei vorrebbe tendergli una trappola, Prometeo rifiutò entrambi i doni.

Zeus si rivolse quindi a Epimeteo, fratello di Prometeo, che, accecato dalla bellezza di Pandora, la prese come moglie senza pensarci due volte. Pandora, spinta dalla curiosità decise di aprire il vaso e da esso uscirono tutti i mali che si avventarono furiosi sul mondo: la vecchiaia, la gelosia, la malattia, il dolore, la pazzia ed il vizio si abbatterono sull’umanità. Rendendosi conto del danno fatto e di quali orrori erano caduti nel mondo, si affrettò a chiudere il coperchio, senza notare che l’unica cosa rimasta in fondo alla scatola era… la speranza.

Prima di questo tragico momento l’umanità viveva libera da ogni male, dalle fatiche o preoccupazioni, e gli uomini erano, così come gli dei, immortali. Dopo l’apertura del vaso il mondo divenne un luogo desolato, cupo ed inospitale, fino a quando Pandora aprì nuovamente il vaso e permise alla speranza di liberarsi tra le persone.

La leggenda si riferisce alla curiosità umana, richiama l’attenzione sul fatto che troppa curiosità è dannosa. Inoltre, mostra, la disobbedienza come caratteristica dell’uomo, la leggenda mette in evidenza il fatto che l’uomo vuole conoscere e vedere e non è mai stato molto sottomesso. Al giorno d’oggi l’espressione “vaso di Pandora” viene usata metaforicamente con riferimento alla scoperta di un problema che per molto tempo era rimasto nascosto e che una volta manifesto non è più possibile nascondere.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità