25.6 C
New York
domenica, Giugno 23, 2024

Buy now

Perché si dice che la cicogna porta i bambini?

Nella cultura di più popolare, la cicogna viene associata alla nascita dei neonati. In tempi moderni, la cicogna che porta i bambini ha continuato ad essere di attualità sia dal desiderio degli adulti di rispondere alle domande curiose dei bambini, sia per le spettacolari animazioni dell’ultimo decennio. Tuttavia, da dove deriva la leggenda di questo splendido volatile? 

L’origine del mito tende ad essere difficile da identificare, ma ci sono alcune spiegazioni probabili. La raffigurazione della cicogna che tiene con il becco un fagotto con dentro un bambino nasce tra le popolazioni del Centro-nord Europa. Infatti, quando nasceva un bambino in quelle zone, in casa veniva sempre acceso il camino, per riscaldare l’ambiente per il neonato. Se questo avveniva soprattutto in primavera, quando le cicogne facevano ritorno dall’Africa, e cercavano il posto più caldo per nidificare, preferivano il comignolo della casa del neonato. Per tanto, sono i bambini a portare le cicogne e non il contrario!

Origini della leggenda della cicogna che porta i bambini

Nell’antica Grecia, le cicogne venivano associate al furto di bambini. Secondo una leggenda, Hera, moglie di Zeus, divenne molto gelosa della regina Gerana,e la trasformò in una cicogna. Gerana con il cuore infranto cercò  di recuperare suo figlio, e i Greci rappresentarono la regina trasformata in un uccello con un bambino che penzolava dal suo becco.

Il mito della cicogna si trova anche nell’antico Egitto, dove la cicogna era il simbolo della nascita. L’anima umana veniva raffigurata da una cicogna, mentre il ritorno periodico della cicogna era un segno che l’anima umana poteva rinascere. Tuttavia, non tutti i ricercatori ritengono che l’immagine in questione fosse in realtà una cicogna.

Le cicogne sono considerate uccelli molto attaccati ai partner. Risulta che alcuni degli esemplari hanno lo stesso partner per tutta la vita.

Curiosità sulle cicogne

  • Nell’antichità dei greci, era considerato un crimine uccidere gli esemplari di questo uccello;
  • Gli antichi Romani, consideravano questi volatili sacri, pensavano che la loro presenza fosse in grado di proteggere le donne, il matrimonio, i bambini e il parto.
  • Hans Christian Andersen, lo scrittore svedese ha dato vita alla favola del XIX secolo, “Le cicogne”, un racconto in cui le cicogne in un villaggio vengono molestate da un ragazzino e, per vendetta, gli uccelli portano un bambino morto sulla porta della famiglia del ragazzo. Nella stessa storia, un altro ragazzo di nome Peter, che preferiva non assalire gli uccelli, ricevette in dono un fratello e una sorella.

 

 

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità