23.2 C
New York
giovedì, Giugno 13, 2024

Buy now

Perché un tessuto bagnato diventa più scuro?

Ti sei mai chiesto perché un tessuto bagnato cambia colore e diventa più scuro? Cambiare colore da bagnati non è una caratteristica solamente dei tessuti, la stessa cosa accade a tutti i materiali che hanno superfici porose o non del tutto lisce, come per esempio carta, sabbia , asfalto e persino i nostri capelli. Perché vediamo strisce scure sul dorso o sotto le ascelle se il sudore è trasparente, perché la sabbia bagnata è di colore più scuro, o perché dobbiamo aspettare che una vernice si asciughi prima di poter vedere il colore esatto? 

Perché le cose sembrano più scure quando si bagnano

Anche se la sudorazione può essere imbarazzante, è una funzione corporea importante. Non importa quanto deodorante usiamo, è una sfida nascondere i segni di uno sforzo esagerato. Le macchie sulle ascelle e il sudore sulla schiena sono visibili qualunque cosa facciamo loro. Allora perché le cose sembrano più scure quando si bagnano? Queste superfici bagnate non sono più scure. Sono esattamente uguali alle cose secche, ma noi le vediamo così. Ogni volta che parliamo di colore, dobbiamo fare riferimento a come la luce viene riflessa e assorbita su una superficie. Questo è il parametro che altera e rende le cose bagnate più scure.sudore

La luce subisce una rifrazione

In realtà, il tessuto bagnato non è di colore più scuro di quello asciutto. Piuttosto sembra più scuro all’occhio umano. Lo stesso vale per altre superfici bagnate o asciutte, come il cemento bagnato dopo una tempesta o la sabbia bagnata dopo essere stata bagnata dalle onde. Quando la luce colpisce una superficie, parte di essa viene assorbita e parte viene riflessa. Il colore che vediamo è il risultato di lunghezze d’onda che vengono riflesse e che possono quindi raggiungere i nostri occhi.

Ad esempio, quando la luce, proveniente dal sole o da una lampada, colpisce un oggetto, parte della luce viene assorbita e parte viene riflessa. La lunghezza d’onda della luce (misurata su una scala di un miliardesimo di metro) che viene riflessa da un oggetto ai nostri occhi determina il colore che percepiamo.

sabbiaUna maglietta blu assorbe tutte le lunghezze d’onda della luce tranne quelle che compongono il colore blu (circa 450 nanometri) e riflette ciò che rimane nell’area circostante, compresa la nostra retina sensibile alla luce. Se è totalmente o quasi totalmente assorbito, vedremo il nero, e se accade il contrario, il risultato sarà bianco. Tra di loro ci sono tutti i colori. Così, per esempio, se guardiamo una camicia rossa, è perché la radiazione a quella lunghezza d’onda viene riflessa.

Spiegazione di uno specialista

Ma secondo Richard Sachleben, membro del gruppo di esperti dell’American Society of Chemistry, i colori che percepiamo nella luce riflessa dipendono dalle proprietà della superficie su cui viene riflessa la luce.

Quando si versa acqua sui pantaloni o si suda su una maglietta, uno strato extra di acqua copre il tessuto. Quindi, una volta che la luce tocca una camicia bagnata, quello strato d’acqua fa sì che meno lunghezze d’onda di luce blu dalla camicia blu si rifletta verso i tuoi occhi e più luce blu si rifrange o rimbalza lontano da te, di nuovo nel tessuto. Questo fenomeno è chiamato riflessione interna totale. L’acqua non assorbe il colore, perché l’acqua stessa è incolore. Ma invece, l’acqua funge da guida sulla superficie del tessuto, cambiando l’angolo sotto il quale la luce colpisce la camicia”, spiega.

In altre parole, l’acqua, comprese le tracce di sudore delle ascelle, aiuta la superficie del tessuto ad assorbire più luce, il che ci fa percepire quelle parti della camicia come più scure. Tuttavia, secondo il chimico, ci sono diversi fattori che influenzano il modo in cui le persone percepiscono il colore, non solo uno strato di sudore o acqua. “Una superficie ha un aspetto diverso a seconda del tipo di luce, dell’intensità della luce e dell’angolo con cui la colpisce”, ha detto. Quando il materiale si asciuga, l’acqua evapora e non c’è più rifrazione della luce, quindi vediamo di nuovo i colori più intensi.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità