24.4 C
New York
giovedì, Giugno 13, 2024

Buy now

Qual è la città più fredda del mondo?

Qualsiasi regione della Terra in cui vengono costantemente registrate temperature vicine a 0 gradi Celsius o che scendono al di sotto del punto di congelamento è considerata una regione a clima freddo. Non è ancora chiaro fino a che punto i cambiamenti climatici abbiano influenzato queste bassissime temperature, ma il mercurio dei termometri ha indicato temperature estreme in alcune aree. Sebbene l’Antartide sia il continente più freddo, anche i residenti di altre parti del mondo devono affrontare temperature bassissime. Dove si trova la città più fredda del mondo e qual è il record di temperatura registrata?

Yakutsk, la città più fredda del mondo?

città più fredda del mondo
Yakutsk

Per quanto riguarda la città più fredda del mondo, il record spetta a Yakutsk, una città russa situata in Siberia, è una delle città più fredde, ospita 336.200 abitanti. La maggior parte di loro lavora per Alrosa, la società che gestisce la miniera di diamanti della città.

Anche se le temperature a Yakutsk in inverno raggiungono i -60 gradi Celsius, alcuni residenti credono che ci siano stati giorni molto più freddi, ma non hanno potuto dimostrare questo fatto perché il termometro non può misurare oltre i -63 gradi Celsius, scrive Live Science.

In realtà in Siberia Orientale, ci sono dei centri abitati ancora più freddi, che sono così piccoli da non poter essere definiti “città”. È il caso di Ojmjakon, un insediamento russo composto da circa 500 abitanti. Qui, nel 1924 le temperature raggiunte scesero a – 71,2 gradi Celsius, guadagnando così il primato di luogo abitato più freddo del mondo.
Anche se può sembrare sorprendente, Yakutsk e Ojmjakon non sono così vicini, la distanza che li separa è di 928 chilometri o 21 ore di guida.

Perché questi luoghi sono così freddi?

“La Siberia è fresca a causa di una combinazione di alta quota e vasta superficie”, dice Alex DeCaria, professore di meteorologia alla Millersville University in Pennsylvania.

Le temperature globali estreme tendono a manifestarsi in tutti i continenti perché il suolo si riscalda e si raffredda molto più velocemente degli oceani. Per quanto riguarda la Siberia, anche gli strati di neve e ghiaccio hanno il loro ruolo. Mantengono la regione fredda riflettendo la radiazione solare che arriva verso la Terra. Questa combinazione di fattori ha causato la formazione di grandi zone di pressione semi-permanenti sopra la Siberia e che possono essere chiamate “Siberian High”.

“Le alte pressioni sui continenti ad alta quota sono generalmente caratterizzate da aria stabile, bassa umidità e cielo sereno, elementi che portano a temperature superficiali molto basse”, afferma DeCaria.

Questo perché la bassa umidità e il cielo sereno consentono agli infrarossi e alle micro onde emesse dalla Terra di raggiungere la parte superiore dell’atmosfera di essere emesse nello spazio, il che porta a basse temperature superficiali.

Ojmjakon, la città più fredda della Terra

Ojmjakon località più fredda del mondo
Ojmjakon

Nel linguaggio locale, Ojmjakon significa “acqua non congelata”.  La località è anche conosciuta come il “polo del gelo” perché la temperatura media nel mese di gennaio è di – 50 gradi Celsius. La temperatura più bassa mai registrata è stata di – 71,2 gradi Celsius e fu misurata dallo scienziato Sergei Obrychev. Questo valore è stato scritto sul monumento che si trova all’ingresso della città.

Il villaggio di Ojmjakon si trova ad un’altitudine di 745 metri sul livello del mare, quindi la durata di una giornata può variare da tre ore a dicembre a 21 ore in estate. Nonostante gli inverni estremamente gelidi, non è raro che le temperature in estate salgano fino a +30 gradi Celsius.  La gente del posto non può coltivare nulla, quindi la loro principale fonte di cibo è carne di renna e cavallo, pesce crudo congelato e zuppa di carne. L’economia locale è rappresentata principalmente dal commercio di pellicce e dalla pesca.

Allo stesso tempo, c’è solo un negozio fornito di prodotti base e una sola scuola.  A Oymyakon, i funerali sono un altro grosso problema. Affinché i becchini siano in grado di scavare il terreno, deve prima essere riscaldato. Per questo motivo, a volte l’operazione richiede anche tre giorni.

 

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità