25.6 C
New York
domenica, Giugno 23, 2024

Buy now

Qual è l’origine delle montagne russe?

Spericolate evoluzioni, salite e discese a tutta velocità e scariche di adrenalina: le montagne russe sono indubbiamente le attrazioni dei parchi divertimenti più amate dai grandi e dai piccini. La storia delle montagne russe segna un prima e un dopo nel modo in cui ci godiamo i parchi di divertimento. Da terra si vede come regalano piroette agili e velocissime, ma da dentro si vive una fantastica dose di adrenalina. Qual è l’origine delle montagne russe e perché si chiamano così?

Dalla Russia agli Stati Uniti

nascita montagne russeTra i migliori parchi a tema del mondo possiamo vedere ruote, giostre, piste di karting e altri dispositivi e macchine per divertimento, ma l’origine delle montagne russe risale a molti secoli fa. Tra le curiosità della Russia, come suggerisce il nome stesso, è il paese in cui si trovava l’antecedente delle moderne montagne russe. Era il 1780 quando i russi più dipendenti dall’adrenalina, spinti dalla vodka, furono incoraggiati a lanciarsi attraverso grandi scivoli di legno, alti una trentina di metri, che venivano fatti ghiacciare per scivolarci sopra con le slitte.

La storia delle montagne russe è iniziata nei dintorni della città di San Pietroburgo, dove un gruppo di giovani ebbero l’idea di mettere insieme diverse slitte per farle scivolare su piste di ghiaccio piene di salite, discese e curve rinforzate con supporti in legno. Cioè, una specie di scivoli di legno. Per salire sulla struttura era necessario utilizzare una scala, mentre i tumuli erano responsabili della frenata del veicolo. Successivamente questa pratica venne proposta anche in estate con slitte dotate di ruote che correvano su percorsi appositamente ondulati. Una delle principali curiosità è che i russi li chiamavano “Amyerikan Skiye Gorky”, che letteralmente significa “Montagna americana“.

giostreQuesta nuova forma di divertimento fu un grande successo, al punto che Caterina II la Grande, imperatrice di Russia tra il 1729 e il 1796, fece costruire diverse montagne russe nei suoi giardini. Il passo successivo nella storia delle montagne russe fu fatto dai francesi, portando l’idea a Parigi, sostituendo la pista di ghiaccio e le slitte con rotaie e carrelli ancorati ad esse e le battezzarono comeLes Montagnes Russes”. Furono loro ad avere l’idea di introdurre le ruote per migliorare lo slittamento e iniziarono a utilizzare carri con rotaie in disuso per testare questa nuova attrazione.

Ma l’attrazione nella sua veste definitiva la fece nelle terre nordamericane. Era il 1884 quando l’inventore americano Marcus Thompson progettò le prime montagne russe negli Stati Uniti, chiamate Mauch Chunk Swithback Railway, lunghe 29 chilometri. Queste prime montagne russe furono utilizzate dalle compagnie ferroviarie per offrire divertimento nei fine settimana, quando c’erano meno passeggeri. Successivamente, il suo uso si diffuse rapidamente negli Stati Uniti e nel resto del mondo.

Curiosità sulle montagne russe:

  • Le montagne russe più veloci del mondo si trovano al Ferrari World Park di Abu Dhabi. Raggiunge velocità fino a 240 chilometri all’ora, quasi come un’auto di Formula 1.
  • Le montagne russe più alte del mondo sono Kingda Ka, nel parco divertimenti Six Flags negli Stati Uniti, con 139 metri di altezza. È anche al secondo posto in velocità, con 206 chilometri all’ora.
  • D’altra parte, nel parco Nagashima Spa Land in Giappone si trova la montagna russa più lunga, la Steel Dragon 2000;
  • Richard Rodriguez è la persona che detiene il record mondiale per la permanenza più lunga su un ottovolante. Ha trascorso circa 417 ore per 104 giorni a Blackpool, nel Regno Unito. Richard si fermò a riposare solo ogni otto ore per quindici minuti.
  • Un altro fatto curioso nella storia delle montagne russe è che uno dei suoi creatori più famosi, l’ingegnere Ron Toomer, ha progettato più di novanta di queste attrazioni, ma non ne ha mai provata nessuna. A quanto pare soffriva di forti vertigini con il movimento, quindi si dedicò solo a progettarle e ammirarle in sicurezza da Terra.parco divertimenti

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità