24.4 C
New York
mercoledì, Giugno 12, 2024

Buy now

Perché il silenzio è importante per il cervello?

Poiché il mondo intorno a te è sempre più turbolento e affollato, potresti voler trovare luoghi tranquilli dove il silenzio è l’elemento principale di cui hai bisogno. Il silenzio ha un effetto sul cervello contrario a quello causato dal rumore. Ecco perché molte persone scelgono nei fine settimana di lasciare i luoghi affollati, in luoghi più tranquilli, lontano dal caos e dai rumori infernali. Ma perché il silenzio è importante per il cervello?

Il silenzio potrebbe rigenerare le cellule nervose

meditazioneUno studio condotto nel 2013 e i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Brain Structure and Function mostra cosa succede al nostro cervello, nel momento in cui ci sediamo in silenzio. I ricercatori hanno scoperto che i topi sperimentali, parte di questo progetto, sono stati esposti a due ore di silenzio al giorno e hanno iniziato a sviluppare nuove cellule nella regione dell’ippocampo.

Questa è l’area del cervello associata alla memoria, alle emozioni e ai processi di apprendimento. Non è stato scoperto se lo sviluppo di nuove cellule sarebbe direttamente collegato a concreti benefici per la salute. Gli scienziati hanno concluso che queste nuove cellule avrebbero in seguito iniziato a funzionare come neuroni. In altre parole, il silenzio può aiutare lo sviluppo del cervello.

Il cervello elabora anche quando è tranquillo

Quando godiamo di un momento di silenzio, e il cervello apparentemente “riposa”, in realtà interiorizza e valuta le informazioni ricevute. Nello studio “Frontiers in Human Neuroscience”, pubblicato nel 2013, si afferma che nei momenti di silenzio, il cervello organizza consapevolmente il suo spazio di lavoro. Quando non siamo distratti da rumori o compiti con obiettivi fissi, il cervello ha il suo tempo per elaborare le cose. Lo sviluppo di nuove cellule nel cervello non significa necessariamente benefici per la salute. Ma la ricercatrice Imke Kirste dice che queste cellule sembrano diventare neuroni perfettamente funzionanti.

“Abbiamo visto che il silenzio aiuta a generare nuove cellule che si trasformano in neuroni che si integrano nel sistema.”

Il silenzio ci tiene lontani dallo stress

Il rumore eccessivo agisce a spese del corpo causando alti livelli di ormoni dello stress. Le onde sonore raggiungono il cervello sotto forma di segnali elettrici attraverso l’orecchio. Il corpo reagisce a loro anche durante il sonno. Quindi, se vivi in un ambiente molto rumoroso, stai vivendo un’esposizione cronica allo stress.silenzio

Gli effetti nocivi del rumore possono essere invertiti?

Ci sono anche buone notizie! Il cervello può recuperare le sue risorse cognitive, che purtroppo sono limitate. Ma è importante agire in tempo. Se siamo consapevoli di vivere in un ambiente rumoroso che non ci permette di trascorrere del tempo ogni giorno in silenzio, possiamo programmare questo intervallo da soli. Una soluzione molto rilassante sarebbero le terapie termali, durante le quali nessuno parla, e il cervello ha il tempo di riposare e recuperare ciò che ha perso a causa del rumore. Lo stesso vale per una passeggiata in un posto tranquillo, lontano dal rumore e più isolato può aiutarti molto.

Altre ricerche silenziose sul cervello

Altre ricerche hanno scoperto che anche durante il processo di auto-riflessione il cervello “riposa”. Nel 2013 sulla rivista “Frontiers in Human Neuroscience”, Joseph Moran ha scritto su questa abilità cerebrale. Quando il cervello riposa è in grado di integrare informazioni interne ed esterne in uno “strumento di lavoro consapevole”, sostiene Moran. Uno studio pubblicato sulla rivista Heart riporta che due minuti di silenzio possono essere ancora più rilassanti che ascoltare musica rilassante. Questi risultati sono stati scoperti sull’osservazione del cambiamento della pressione sanguigna e della circolazione sanguigna nel cervello. Mentre il rumore provoca stress e tensione, la tranquillità porta al rilascio del corpo e del cervello dalla tensione.yoga

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità