30.8 C
New York
sabato, Giugno 22, 2024

Buy now

Perché si dice “mettere la mano sul fuoco”?

Molto probabilmente, tutti hanno sentito, almeno una volta, la frase “mettere la mano sul fuoco”. Di solito lo diciamo quando vogliamo specificare che abbiamo totale fiducia nei confronti di una persona in particolare, sosteniamo con ogni convinzione quello che questa ha appena detto e garantiamo per essa.

Da dove deriva la frase “mettere la mano sul fuoco”?

Sebbene sia usato frequentemente al giorno d’oggi, questa espressione è legata a un’antica usanza praticata durante il Medioevo. In particolare, questa abitudine veniva utilizzata per capire  la colpevolezza delle persone.

A quel tempo, il giudice faceva tenere in mano un ferro arrossato e, a seconda delle ustioni subite, veniva determinata la colpevolezza o l’innocenza delle persone. Queste pratiche erano chiamate “ordalas” ed erano considerate una sorta di “prova” giudiziaria. Si credeva che le persone che non resistevano a queste prove fossero colpevoli. Tuttavia, la prova del fuoco era praticata solo nelle classi sociali inferiori.

Un’altra origine è legata ad una leggenda romana relativa a Muzio Scevola il quale, dopo aver fallito nel provato ad uccidere il Re degli etruschi, decise di punirsi bruciando la propria mano sul fuoco.

curiosità correlate

Stay Connected

0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime curiosità